ICC, arbitro si fa autografare il cartellino da Özil e poi usa la carta di credito invece della monetina

International Champions Cup

Episodio curioso negli spogliatoi del National Stadium prima di Arsenal-Psg. Il direttore di gara non ha resistito a farsi autografare il cartellino da uno dei suoi idoli. Poi ha sostituito la monetina con una carta di credita per il 'palla o campo'

ICC, L'ARSENAL TRAVOLGE IL PSG: 5-1

LO SPECIALE SULL'INTERNATIONAL CHAMPIONS CUP

Arsenal-Psg è stata una gara anomala dal punto di vista del risultato, con i Gunners che hanno travolto i parigini con un nettissimo 5-1. Difficile aspettarsi alla vigilia un divario così largo, così come non era pronosticabile trovarsi di fronte a un’incertezza di Gigi Buffon dopo che ha abituato i suoi tifosi per lunghi anni a una serie di miracoli. Tuttavia non sono queste le scene più bizzarre a cui si è assistito al National Stadium di Singapore. A rubare l’occhio prima del match è stato infatti quanto successo negli spogliatoi, mentre i giocatori erano pronti a fare il loro ingresso in campo. L’arbitro è arrivato davanti a loro e ha estratto il cartellino giallo. Nessun ammonito, ma solo la possibilità di farsi fare un autografo da uno dei propri idoli. Il direttore di gara infatti si è fatto firmare il cartellino da Mesut Özil, scelto come capitano da Unai Emery in occasione della sfida alla sua ex squadra e inizialmente quasi incredulo davanti alla richiesta del fischietto orientale. Una volta compreso il suo desiderio si è lasciato scappare un sorriso ed è stato ben felice di fare questo regalo all’arbitro. Entrati sul terreno di gioco poi, il trequartista tedesco, al centro della cronaca in questi giorni per via del suo abbandono alla Nazionale per «motivazioni di natura razzista», ha dato spettacolo, firmando anche il gol del vantaggio dopo 13’ con un appoggio facile sotto porta sull’assist di Aubameyang. Anche sul campo però il grande protagonista è rimasto il direttore di gara. Non per qualche discussa scelta arbitrale o per episodi dubbi, ma per come ha decretato il consueto palla o campo prima del fischio d’inizio. Invece della tradizionale monetina ha scelto infatti di fare affidamento a una carta di credito. Immagini insolite che hanno fatto in pochi minuti il giro del mondo. Si può tranquillamente definire quindi questa partita come l’incontro delle bizzarrie. Ben sei gol hanno caratterizzato il match, ma non saranno certamente questi a essere ricordati tra qualche anno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche