Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
27 marzo 2019

International Champions Cup 2019, il calendario completo delle partite

print-icon

Dal 17 luglio al 10 agosto le migliori squadre al mondo si sfideranno nell'International Champions Cup, importante torneo estivo in cui saranno impegnate anche Juventus, Inter, Milan e Roma. Tutto il calendario con le 18 partite in programma

ICC 2019, PARTECIPA ANCHE LA ROMA

L'International Champions Cup è il grande appuntamento estivo che, a cavallo tra luglio e agosto, vede scendere in campo i più grandi club a livello mondiale. Ben 18 partite, tanti incroci interessanti e spettacolo assicurato. E in campo ci saranno quattro italiane: Juventus, Inter, Milan e Roma. Proprio i giallorossi apriranno il torneo, giocando contro i messicani del Chivas Guadalajara il 17 luglio a Bridgeview. Successivamente la Roma affronterà l'Arsenal il 20 luglio e il Benfica il 25 luglio. A chiudere l'International Champions Cup sarà la Juventus, con la rivincita della sfida di Champions League contro l'Atletico Madrid: si giocherà il 10 agosto a Stoccolma. Precedentemente, invece, i bianconeri saranno impegnati a Singapore contro il Tottenham il 21 luglio e nel derby d'Italia contro l'Inter il 24 luglio. A loro volta i nerazzurri saranno impegnati anche il 20 luglio contro il Manchester United e il 4 agosto contro il Tottenham, nel nuovo stadio degli Spurs. Infine c'è il Milan, che esordirà contro il Bayern Monaco il 24 luglio per poi sfidare il Benfica il 28 luglio e il Manchester United il 3 agosto.

Il calendario delle partite

MERCOLEDÌ 17 LUGLIO

Roma-Chivas Guadalajara (Seatgeek Stadium – Bridgeview)

GIOVEDÌ 18 LUGLIO

Arsenal-Bayern Monaco (Dignity Health Sports Park – Carson)

SABATO 20 LUGLIO

Manchester United-Inter (Singapore National Stadium)

Arsenal-Roma (Bank of America Stadium – Charlotte)

DOMENICA 21 LUGLIO

Benfica-Chivas Guadalajara (Levi's Stadium – Santa Clara)

Bayern Monaco-Real Madrid (NRG Stadium – Houston)

Juventus-Tottenham (Singapore National Stadium)

MERCOLEDÌ 24 LUGLIO

Real Madrid-Arsenal (Fedexfield – Landover)

Bayern Monaco-Milan (Arrowhead Stadium – Kansas City)

Chivas Guadalajara-Atletico Madrid (Globe Life Park – Arlington)

Juventus-Inter (TBC)

GIOVEDÌ 25 LUGLIO

Roma-Benfica (Red Bull Arena – Harrison)

Tottenham-Manchester United (Hongkou Stadium – Shanghai)

SABATO 27 LUGLIO

Real Madrid-Atletico Madrid (Metlife Stadium – East Rutherford)

DOMENICA 28 LUGLIO

Milan-Benfica (Gillette Stadium – Foxborough)

SABATO 3 AGOSTO

Manchester United-Milan (Principality Stadium – Cardiff)

DOMENICA 4 AGOSTO

Tottenham-Inter (Tottenham Hotspur Stadium – Londra)

SABATO 10 AGOSTO

Atletico Madrid-Juventus (Friends Arena - Stoccolma)

Il regolamento

Ma come funziona l'International Champions Cup e come si decide chi si aggiudica il trofeo? Questa competizione estiva vedrà impegnati 12 club, che però non si sfideranno tutti tra di loro. Ogni squadra giocherà tre partite e il programma sarà diviso tra Nord America, Singapore ed Europa. Alla fine delle 18 partite verrà stilata una classifica definitiva a seconda dei punteggi ottenuti nelle tre gare disputate, seguendo una serie di parametri. Non sono previsti tempi supplementari in questo torneo: le partite dureranno dunque 90 minuti, al termine dei quali, in caso di parità, si andrà direttamente ai calci di rigore. Ogni squadra collezionerà tre punti per le gare vinte, due punti per i successi ottenuti ai rigori, un solo punto per le partite perse ai rigori e, ovviamente, zero punti per le sconfitte subite ai tempi regolamentari. Così facendo, chiaramente la classifica sarà soggetta a dei pari merito. La prima discriminante per decidere chi si è classificato prima è quella dello scontro diretto, che non è detto che ci sia. Successivamente, quindi, si andranno a vedere i gol: prima con la differenza reti, poi i gol fatti e poi quelli subiti. In caso di ulteriore parità si vedranno i risultati ottenuti contro eventuali avversari affrontati in comune. Poi subentrerà la disciplina: prevarrà chi avrà ricevuto meno cartellini rossi e, successivamente, chi avrà ricevuto meno cartellini gialli e, in seguito, chi avrà commesso il minor numero di falli. Qualora dovesse persistere la parità anche a seguito di tutte queste discriminanti, verrà utilizzata la monetina e la tecnica del 'testa o croce' per determinare la squadra meglio classificata. Essendo un torneo amichevole, ovviamente, ci saranno panchine lunghissime e tante sostituzioni. Ogni squadra potrà schierare 30 persone in distinta, 11 in campo e 19 da riserve, e potrà effettuare ben 11 sostituzioni (con la dodicesima che può essere ammessa a discrezione dell'arbitro). Se un giocatore verrà espulso sarà squalificato per la partita successiva del torneo, ma nessuna sanzione verrà riportata in altri tornei che non siano l'International Champions Cup.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi