Caricamento in corso...
05 giugno 2017

Cina: malore in campo, è morto Cheik Tioté

print-icon
tio

Cheik Tioté (Getty)

Il 30enne centrocapista ex Newcastle è deceduto dopo essere collassato durante un allenamento con il Beijing Enterprises questa mattina. La probabile causa della morte è un attacco di cuore

Cheik Tioté, centrocampista ivoriano, si era trasferito in Cina a febbraio. Un malore durante un allenamento ha purtroppo posto fine alla sua vita. Aveva tre figli e sua moglie tra pochi giorni partorirà il quarto.

Il comunicato dell'agente

"È con grande tristezza che confermo che il mio cliente, Cheik Tioté, è morto nella giornata di oggi dopo un malore in allenamento con il suo club, il Beijing Enterprises. Non possiamo dire di più al momento e chiediamo di rispettare la privacy della sua famiglia in questo difficile momento". Queste le parole di Emanuele Palladino, agente del calciatore ivoriano.

Le parole di Benitez

Rafa Benitez, allenatore dell'ivoriano dalla fine della stagione 2015-2016 fino allo scorso febbraio, ha dichiarato: "Con grande tristezza questo pomeriggio ho appreso la notizia della morte di Cheik. Lo conoscevo come un grande professionista di talento e soprattutto come un grande uomo. I nostri pensieri vanno alla sua famiglia."

La carriera

Tioté ha cominciato la sua carriera in Costa d'Avorio nel FC Bibo, prima di trasferisci all'Anderlecht nell'adolesceenza. Ha anche giocato in Olanda, al Twente, prima di trasferirsi al Newcastle nel 2010 per 3.5 milioni di sterline.

Con il club inglese ha disputato 139 partite di campionato e ha segnato un magnifico gol di sinistro al volo nel pareggio 4-4 contro l'Arsenal. Lo scorso febbraio ha deciso di trasferirsi in Cina, al Beijing Enterprisers, club di seconda divisione.

Tioté ha anche disputato 52 parite nella nazionale ivoriana, con la quale ha disputato i Mondiali nel 2010 e 2014.

I video sulla confederations cup

Tutti i siti Sky