user
25 novembre 2018

River-Boca alle 21, finale di Copa Libertadores in dubbio: gli Xeneizes non vogliono giocare il Superclasico. LIVE

print-icon

Tutti gli aggiornamenti da Buenos Aires. La finale di ritorno della Copa Libertadores, che era in programma sabato alle 21 ore italiane, è stata rinviata di 24 ore (si gioca oggi alle 17 locali, le 21 italiane) a causa delle condizioni di salute dei giocatori del Boca, colpiti da gas lacrimogeni lanciati dalla polizia per disperdere i tifosi del River che avevano distrutto i vetri del pullman dei giocatori avversari con un fitto lancio di pietre. Previsto un massiccio impiego delle forze dell'ordine, ma il Boca non vuole giocare e prepara il ricorso ufficiale

RIVER-BOCA LIVE

18:09 25 nov
RINVIATA UFFICIALMENTE LA FINALE DI RITORNO DI COPA LIBERTADORES
Per il presidente Conmebol non ci sono le condizioni per giocare oggi la finale di ritorno di Copa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors. Martedì, alle 10 locali, i presidenti dei due club si riuniranno ad Asuncion per provare a stabilire una data. Possibile si possa giocare il prossimo sabato 8 dicembre.
17:33 25 nov

Assalto al Boca: il video dalla moto della polizia

Leggi su Sky Sport l'articolo Assalto al Boca: il video dalla moto della polizia
17:28 25 nov
"Ciò che è successo è una cosa deplorevole - ha detto Diego Armando Maradona- ma purtroppo in Argentina c'è da avere paura di andare allo stadio. Sono argentino, odio la violenza ma abbiamo ciò che ci meritiamo".
17:28 25 nov
"Si è sfiorata la tragedia, questa è la verità. Appena giunti a 500 metri dal Monumental, è iniziato un fitto lancio di oggetti e bottiglie contro il nostro pullman. Un agguato pianificato - rivela l'autista del pullman del Boca a ESPN - e me lo fa pensare la presenza dei capannelli di teppisti agli angoli della strada, e l'assembramento nei pressi dell'ingresso del garage dello stadio". "Ho ricordi vaghi di quei momenti - continua - ho perso i sensi per qualche istante dopo essere stato colpito da una pietra che ha rotto il finestrino laterale. La fortuna ha voluto che Horacio Paolini (il vicepresidente del Boca) abbia avuto la prontezza di afferrare il volante ed evitare così che ci schiantassimo da qualche parte". Il Gringo ha riportato diverse ferite in zona addominale: "Ho ripreso coscienza quando siamo entrati nel garage. Ma sembrava fossimo in una zona di guerra".
17:27 25 nov

Il River Plate, nonostante il ricorso ufficiale del Boca, ha emesso un comunicato nel quale ricorda ai propri tifosi che: "l'apertura dei cancelli del Monumental sarà alle ore 13 locali e che i biglietti di ieri sono utilizzabili oggi".

17:27 25 nov
Il Boca Juniors ha fatto un ricorso ufficiale alla Conmebol per chiedere che la finale di Copa Libertadores venga "disputata in condizioni paritarie, come concordato dai presidenti dela federazione sudamericana, del Boca e del River, nel testo firmato sabato al Monumental. Nel pomeriggio di ieri, il Boca Juniors ha chiesto di posticipare la partita a causa degli incidenti. Dopo gli atti di violenza subiti nelle vicinanze dello stadio, dopo aver rilevato l'entità e la gravità di questi e le conseguenze che hanno generato, il Boca ritiene che queste condizioni non siano soddisfatte e richiede il rinvio della partita, così come l'applicazione delle sanzioni previste dall'articolo 18".
16:20 25 nov
Il presidente della Conmebol conferma: si gioca oggi - Alejandro Domínguez, presidente della Conmebol, non intende cambiare programmi: "C'è un accordo tra River e Boca per giocare oggi alle 17 (locali, quindi alle 21 italiane, ndR) e intendiamo rispettarlo".
16:00 25 nov
Il Boca non vuole giocare e prepara il ricorso ufficiale - La formazione Xeneize ha trascorso una notte di tensione, con i dirigenti del club impegnati a ripassare il regolamento della Conmebol per preparare il ricorso al fine di non disputare la partita oggi. L'attacco subito dai giocatori del Boca, nella guerriglia che è scoppiata fuori dal Monumental mentre il pullman gialloblù si recava allo stadio, rappresenta secondo il club una motivazione sufficiente per non giocare questa sera la gara di ritorno della finale di Copa Libertadores. 
14:47 25 nov
Le tv hanno mostrato il testo di una lettera, firmata dal presidente della Conmebol (la Uefa sudamericana), il paraguaiano Alejandro Dominguez, e dai presidenti di River e Boca, Rodolfo D'Onofrio e Daniel Angelici, in cui si sottoscrive l'impegno formale di giocare la partita oggi alle 17 (le 21 italiane) "con le squadre in parità di condizioni".
 
 
14:46 25 nov

In un comunicato, la polizia argentina ha reso noto che sono 56 le persone arrestate nei disordini seguiti all'attacco dell'autobus del Boca e in quelli avvenuti quando è stato annunciato il rinvio del match di 24 ore.

14:46 25 nov

I responsabili della sicurezza hanno deciso di aggiungere ai 2.200 agenti previsti, un contingente supplementare della gendarmeria che sarà dispiegato lungo l'avenida del Libertador, nelle vicinanze dello stadio Monumental.

14:46 25 nov

Si rafforzano le misure di sicurezza in vista della finale di Coppa Libertadores rinviata ieri dopo i gravi incidenti avvenuti prima della gara. Le autorità argentine hanno cominciato a mettere in campo gli agenti per la sfida tra River Plate e Boca Juniors, slitata a oggi dopo gli scontri in cui sono rimasti feriti anche i giocatori 'xeneizes' a bordo dell'autobus che li portava allo stadio.

11:31 25 nov
Presidente Conmebol: "Teppisti siano emarginati" -  "Invito tutti i giocatori del Sudamerica a fissare come priorità l'unione degli sforzi per identificare, capire, combattere le cause e gli atti di violenza che gettano ombre sul nostro calcio - aggiunge il dirigente paraguayano -. Il Conmebol chiede di vivere una finale in pace, rispettando per i rivali e mostrando il miglior volto del Sudamerica al mondo. Invitiamo tutti gli appassionati a condividere i valori del Fair-play". 
 
11:30 25 nov

"È stata una giornata assai triste per il calcio sudamericano. Il Conmebol chiede con forza alle autorità competenti di intraprendere un'azione immediata e offre la propria collaborazione per identificare, catturare e perseguire i responsabili dei fatti di violenza di ieri. Questi episodi non possono restare impuniti. I responsabili devono rimanere entro i margini della legge e fuori dalla società". Con una serie di tweet, sul sito ufficiale dell'ente che gestisce il calcio in Sudamerica (il Conmebol è l'equilavente dell'Uefa in Europa), il presidente Alejandro Dominguez torna sugli episodi di violenza che hanno causato il rinvio a oggi del ritorno della finale della Libertadores fra le squadre di Buenos Aires, River Plate e Boca Juniors.

08:57 25 nov
Finale di Copa Libertadores rinviata di 24 ore, il Superclasico si gioca oggi alle 17 al Monumental (le 21 italiane). Scene da guerra civile a Buenos Aires, con il pullman del Boca preso a sassate da "pseudotifosi" del River e due giocatori del Boca in ospedale: il capitano Pablo Pérez, ferito all'occhio sinistro dalle schegge dei finestrini andati in frantumi, e Gonzalo Lamardo 
 
23:35 24 nov
La "partita del secolo" alla fine non si è giocata. Tanta era l'attesa e l'attenzione per il match che alla fine è esplosa a poche ore dal fischio d'inizio, quando alcuni tifosi dei Millonarios hanno deciso di far valere la legge del più forte in anticipo, innescando incidenti con gli stessi giocatori del Boca e poi con la polizia, dove hanno avuto la peggio proprio gli uomini di Schelotto. Il loro lungo appello di rimandare la sfida alla fine è stato accolto. Domani si decreterà il vincitore, ma oggi hanno perso un po' tutti.
23:27 24 nov
River-Boca si giocherà. dunque, domenica alle 21 italiane
23:24 24 nov
UFFICIALE: RIVER-BOCA È STATA RINVIATA A DOMANI ALLE ORE 17
23:23 24 nov
Secondo TYC Sports la gara sarà rinviata a domani, ore 17
23:17 24 nov

Tevez: "Niente condizioni, ci obbligano a giocare"

Leggi su Sky Sport l'articolo Tevez: "Niente condizioni, ci obbligano a giocare"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi