Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 settembre 2008

Quaresma: "E' un sogno essere qui"

print-icon
qua

Mourinho e Quaresma mostrano felice la maglia numero 77 dell'Inter che da oggi sarà sulle spalle del portoghese

Il neo interista si presenta: "Sono felice di giocare per questa squadra". Mourinho ringrazia la società: "Quando sono arrivato ho chiesto tre giocatori e i dirigenti mi hanno accontentato. Ora tocca a me"

Prime parole in nerazzurro - "Sono felice di giocare per una squadra come l'Inter. E' una sensazione bella quella di essere arrivato in un grande club e anche un orgoglio molto grande. Per me è un sogno essere qui perchè questo e' un grande club ed era il mio obiettivo. Sono comunque grato a tutto quello che il Porto mi ha dato". Queste le prime parole di Ricardo Quaresma, da ieri nuovo giocatore dell'Inter di José Mourinho. "Penso che la responsabilità ci sia, ora l'importante è lavorare e potermi integrare per lavorare bene - ha aggiunto l'esterno portoghese in conferenza stampa - Cosa posso dare? Molto, ma l'importante è che io impari. Solo col tempo potrò dare una risposta a questa domanda". In questo inizio di stagione, Quaresma è stato ai margini del Porto, prima per un infortunio muscolare poi per dissidi con il club. "Ma io mi sento molto bene fisicamente e anche psicologicamente -assicura- sono pronto, e a disposizione del mister".

Special one sempre protagonista - "I dirigenti possono andare in vacanza, ora tocca a me. Sono felice del mercato". José Mourinho promuove a pieni voti la campagna acquisti dell'Inter. La presentazione di Ricardo Quaresma offre al tecnico nerazzurro l'opportunità di fare il punto della situazione. "Quando sono arrivato all'Inter, ho chiesto tre giocatori: Mancini, Quaresma e Lampard. La società mi ha dato Quaresma e Mancini e ha fatto di tutto per Lampard. Quando Frank ha deciso di rimanere in Inghilterra, ho chiesto alla società di comprare Muntari e la società ha comprato Muntari", dice il portoghese. "Ora la dirigenza deve andare in vacanza, adesso tocca a me. Sono assolutamente felice. Volevo Quaresma da molto tempo, è arrivato in un momento importante  per noi". L'arrivo dell'ex giocatore del Porto completa il mosaico.  "L'Inter è una squadra equilibrata, con molte opzioni. Dobbiamo lavorare, conoscerci meglio. Quaresma è speciale: può giocare a destra o a sinistra, può giocare col 4-4-2 o col 4-4-3. Può giocare in panchina o in tribuna. E' un giocatore molto giovane e ha già vinto moltissimi titoli: peccato che non sia arrivato 10 giorni fa, avrebbe vinto anche una Supercoppa".