Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 settembre 2008

Vergogna senza fine: tifoso calabrese accoltellato a Roma

print-icon
taf

E' successo ieri sera prima del match tra giallorossi e amaranto. Il ragazzo ferito stava raggiungendo l'Olimpico per seguire il match con la fidanzata e tre amici. L'aggressore, un 38enne già noto alla polizia, è stato arrestato

Il male del calcio - Un ultrà romanista ha accoltellato ieri sera, poco prima dell'inizio della partita Roma-Reggina, un tifoso della squadra calabrese che si recava allo stadio Olimpico per assistere al match insieme alla fidanzata e a tre amici. Rintracciato dagli agenti della Digos grazie alle testimonianze degli aggrediti e all'esame dei filmati delle telecamere dello stadio, T.F. di 38 anni, è stato arrestato e avrà l'interdizione alle manifestazioni sportive per 5 anni.

Il precedente - L'aggressore era già stato arrestato per lancio di oggetti e fumogeni contro le forze dell'ordine in occasione del derby Lazio-Roma del 21 marzo del 2004, nonchè per il porto di un coltello a serramanico e per questo sottoposto alla misura del divieto di accesso per tre anni ai luoghi ove si svolgono competizioni sportive. La perquisizione del motorino con il quale T.F. era andato allo stadio ieri sera, ha permesso di trovare nel portaoggetti e sotto la sella quattro coltelli, mentre altri quattro ed un pugnale erano custoditi presso la sua abitazione.