Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 settembre 2008

Lo strano derby dei brasiliani e di Mourinho

print-icon
ron

Ronaldinho: dal primo minuto o solo nel secondo tempo di Milan-Inter? Il brasiliano è attesissimo dai tifosi rossoneri

Stasera tocca a Milan-Inter. E se il match sembra solo un faccia a faccia tra il meglio che c'è oggi in A (Ronaldinho-Ibra, Adriano-Kakà, Pato-Mancini), lo spettacolo è garantito anche dalla sfida tra Ancelotti e il collega. Molto stimato da Carletto

Prima era solo una questione di colori. E di campanile. San Siro era diviso fra rossoneri e nerazzurri. Punto. Non c'erano altre parrocchie fino all'ultimo derby, quello del 4 maggio. Perché poi il mondo, non soltanto quello che ruota attorno a Milano, pare essersi diviso fra i simpatizzanti di Mourinho e quelli che invece non lo digeriscono proprio.

Solo che fra gli ammiratori del portoghese c'è pure qualche rossonero molto illustre e giusto ora esce allo scoperto (Ancelotti). Vien quasi da dire.. peccato. Perché quando manca pochissimo al derby più mediatico della storia, sarebbe stato perfetto metterli uno contro l'altro. Ma forse è meglio così. Almeno ci resta il succo della sfida, il confronto fra grandi giocatori, forse il meglio che ci sia in serie A.

Sino a ieri aspettavamo un quarto di Champions per vedere Ronaldinho, stavolta ci basterà al massimo attendere il secondo tempo, sempre che il derby non sia la sua partita sin dall'inizio, come sembra. Dinho di fronte a Ibrahimovich. Svedese che potrebbe tranquillamente essere nato a Porto Alegre, anche lui. Ma di brasiliani autentici l'Inter ne ha, ed è pronta a chiedergli di risolvere questo derby. Adriano, e non sarebbe la prima volta. Mancini, che al momento non soffre la concorrenza Quaresma. Julio Cesar. La parrocchia nerazzurra sembra pronta a far festa, se non fosse che dall'altra parte c'è un brasiliano così, (Kakà), che non solo sforna assist per Pato, ma fa gol, più o meno come gli pare. Ecco perché ai "portoghesi" suggeriamo di pagare all'ingresso: è questa manciata di brasiliani, doc o di adozione, a rendere senza prezzo questo derby.