Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 novembre 2008

Fiorentina e Milan, una poltrona per due

print-icon
mon

La delusione di Montolivo dopo la sconfitta con il Lione

La scorsa stagione fu un testa a testa lungo un anno intero per quel sospirato quarto posto, che resta l'obiettivo minimo per le grandi d'Italia. Da ieri sera quel trono è vacante, ecco quali sono ora i due ostacoli dei viola esclusi dalla Champions

Fiorentina e Milan, Milan e Fiorentina. Un testa a testa lungo un anno per quel sospirato quarto posto obiettivo minimo per le grandi d'Italia. Da ieri sera quel trono è vacante. Ma per la squadra di Prandelli c'è ancora il paracadute Coppa Uefa, dove i viola hanno già l'esperienza dello scorso anno che ora può risultare preziosa. Davanti alla Fiorentina però si profilano due ostacoli, uno certo e l'altro probabile. La certezza è che la Steaua Bucarest non sarà un avversario facile e lo zero a zero di Firenze lo dimostra. I viola però possono contare su due risultati su tre. E non ci sarà la pressione della vittoria a tutti i costi come contro Bayern e Lione. Un risultato positivo lancerebbe la Fiorentina al secondo assalto consecutivo della Coppa Uefa.

Ed ecco all'orizzonte materializzarsi il secondo ostacolo: il Milan, ancora il Milan. I rossoneri infatti non hanno mai vinto questa coppa, l'unica che manca alla bacheca di via Turati e un'affermazione europea proprio quest'anno permetterebbe alla squadra di Ancelotti di raggiungere almeno tre obiettivi: poter dire di aver vinto tutti i trofei, staccare nuovamente il Boca Juniors nelle vittorie internazionali e non ultimo disputare all'inizio della nuova stagione quella Supercoppa europea che i rossoneri hanno alzato già cinque volte.

L'ultima squadra italiana a vincere la Uefa fu il Parma di Malesani nel 1999. E l'ultima finale tutta italiana Inter-Lazio del 98, la prima finale unica. Il 20 maggio a Istanbul sapremo se quella che a inizio anni 90 era diventata "un'altra coppa nazionale" può tornare in Italia. Dipenderà da loro: Fiorentina e Milan, Milan e Fiorentina. Udinese e Sampdoria permettendo.