Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 gennaio 2009

Spalletti: "Per recuperare ora non dobbiamo più fermarci"

print-icon
tor

Il bellissimo gol di Baptista allo scadere di Torino-Roma

Così l'allenatore della Roma dopo la preziosa vittoria conquistata negli ultimi minuti contro il Torino: "Noi dobbiamo fare ancora tanti risultati per ricomporre la ferita che ci siamo fatti a inizio campionato"

COMMENTA NEL FORUM DELLA ROMA

"Noi dobbiamo fare ancora tanti risultati per ricomporre la ferita che ci siamo fatti a inizio campionato. Dobbiamo vincere in maniera vertiginosa come nelle ultime partite". Luciano Spalletti è contento della vittoria della Roma con il Torino arrivata a tempo scaduto ma ora la squadra deve continuare a cominciare dal big match della settimana prossima con il Napoli. "Con il Torino siamo entrati bene in partita, abbiamo fatto un inizio di qualità e di determinazione. Nel secondo tempo c'è stato il ritorno del Torino. Il campo non permetteva di esibire molta tecnica, con il colpo del campione abbiamo portato a casa i 3 punti", ha aggiunto Spalletti ai microfoni di Sky.

L'esultanza del tecnico è stata grande al gol di Baptista. "Quando si fa gol a 30 secondi della fine... Sono contento per il gran gol che ha fatto". Ottima anche la prestazione della difesa. "Significa che non diamo tanti spazi per tirare in porta, la squadra  gestisce meglio il possesso palla, anche oggi il portiere ha fatto  bene, ma è merito del lavoro di tutta la squadra, con l'aggiunta  dell'attenzione dei difensori". Nonostante le assenza l'allenatore  giallorosso ha ritrovato Aquilani. "Se è stato determinante oggi? No, deve riprendere confidenza con la partita e i ritmi di gioco. Quando ha la palla tra i piedi sa innescare qualcosa di personale e importante, però vedo che ha la possibilità di dare un contributo".  Infine un pronostico su Lazio-Juventus. "E' una partita difficile, alla Juventus mancano un paio di elementi importanti, la Lazio è una squadra tosta".

Tre gol in cinque giorni. La (bella) Bestia fa volare la (brutta) Roma, che a Torino stenta ma passa grazie a una prodezza dell'attaccante brasiliano, reduce dalla doppietta di mercoledì alla Samp. "Un gol importantissimo- dice l'attaccante- Avevamo bisogno di vincere questa partita molto difficile. La squadra sta facendo un lavoro eccezionale e questa vittoria è frutto di questo lavoro". Il risultato è una delle poche cose da salvare nella Roma di Torino, dove ha stentato anche Baptista: "E' stata una partita totalmente differente rispetto a quella con la Samp, il terreno non era buono e ho anche dovuto cambiare gli scarpini. Ma l'importante è il lavoro della squadra e io sono molto contento". Due partite consecutive da attaccante puro, ruolo che non gli piace, ma domenica Baptista potrebbe tornare sulla trequarti visto che a Napoli è previsto il rientro di Totti: "E' vero che preferisco giocare da seconda punta ma senza Vucinic e Totti il tecnico aveva bisogno che giocassi in questa posizione per aiutare la squadra. Io sto cercando di farlo con i gol, ora Spalletti deciderà come bisogna fare". Baptista un'idea ce l'ha: "Possiamo giocare tutti insieme". Per portare la Roma in Champions: "Possiamo arrivarci- conclude- Dipendiamo solo da noi".