Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 febbraio 2009

Ancora Pato-Kakà, pari del Milan a Glasgow. Bene Dinho

print-icon
kak

Kakà e Pato, sono loro i simboli del Milan in questo momento: a segno anche nell'amichevole contro i Rangers

Nell'amichevole infrasettimanale contro i Rangers, i rossoneri impattano 2-2. Buon test per Thiago Silva e Mattioni, in ripresa Ronnie, ma la firma è sempre dei soliti noti. Beckham in campo per un tempo

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

Per sentirsi un po' in coppa e per testare i nuovi brasiliani. Ma meno male che ci sono i "vecchi". Il Milan pareggia l'amichevole a Glasgow contro i Rangers, ma solo perché Pato e Kakà ribaltano il vantaggio scozzese prima di farsi raggiungere ancora nel finale. Finisce 2-2 e con un appunto: se l'amichevole doveva servire a Ronaldinho per guadagnare punti nelle gerarchie di Ancelotti, le firme sul tabellino dicono l'esatto opposto: di questi tempi, di quei due, Kakà e Pato, non si può fare a meno. Eppure Ronaldinho è in vena. Ha l'assist nei piedi (due li spreca Inzaghi nel primo tempo) e il gol nelle intenzioni. E' sfortunato però, perche' al 23' il suo destro a giro si stampa sul palo. Beckham resta in campo giusto il primo tempo.

Ma dietro fanno una discreta figura i brasiliani del futuro: Mattioni e Thiago Silva. Almeno fino quando si sblocca la partita al 65': Beasley vince due contrasti consecutivi con Thiago Silva, entra in area e di punta in allungo batte Dida all'angolino. Uno a zero. Entrano Kakà e Pato e si apre il Milan. L'1-1 è proprio del giovanissimo verdeoro: Kakà entra in area dalla sinistra e mette in mezzo, dopo uno strano rimpallo il pallone arriva sui piedi del compagno che non deve far altro che appoggiare in rete. Ci prova ancora Inzaghi, trovato da Pirlo con un bel cucchiaio in mezzo, salva Alexander. Poi ci pensa Kakà: percussione centrale, salta Davis e di destro sul primo palo trafigge il portiere.

A 8 minuti dalla fine il definitivo 2-2 di Papac: ll difensore bosniaco riceve palla in area (in sospetta posizione di fuorigioco) e fa fuori Dida con un preciso piatto sinistro.