Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 febbraio 2009

Di Carlo: "Che beffa, già il pareggio ci stava stretto"

print-icon
mor

L'esultanza di Morero dopo aver siglato il gol del vantaggio

L'allenatore del Chievo è deluso dopo il ko subito contro la Fiorentina: "Il gol di Mutu era da annullare, l'arbitro era vicino non può non aver visto. Anche Melo è stato falloso per tutta la partita e non ha preso nemmeno un'ammonizione"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CHIEVO

Ecco le dichiarazioni di Mimmo Di Carlo: "Siamo venuti a Firenze per cercare i tre punti. Per la salvezza serve cercare sempre la vittoria. Siamo stati bravi, abbiamo fatto tutto quello che serviva. L'unica cosa che non siamo riusciti a fare è il secondo gol. La Fiorentina ci ha concesso delle opportunità che non siamo riusciti a sfruttare. Anche sul pareggio ero arrabbiato perché ci meritavamo qualcosa di più. Il gol di Mutu? Se siete onesti e se lo è la Fiorentina andava fischiato il fallo di Mutu. L'arbitro era a tre metri, così come gli assistenti. Non c'è altro da dire. L'arbitro ha diretto bene ma questo è un fallo che si fischia.

Mutu ha fatto un'entrata da Kung-fu e poi ha fatto gol. Si è disinteressato della sfera. L'espulsione di Italiano? Doveva e poteva fare più attenzione. Quando perdi al 95' e in questo modo da un po' fastidio. Se fosse stato il contrario l'arbitro avrebbe fischiato il fallo e ammonito il giocatore. Alla fine la tensione era alta, poi abbiamo stemperato gli animi nel tunnel. Melo? Ditemi quante volte è stato ammonito nonostante tutti i falli che ha fatto, è stata una cosa incredibile"