Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 marzo 2009

Figc e Juve attaccano Mourinho, ma l'Inter lo difende

print-icon
jos

Il monologo di José Mourinho in conferenza stampa non è stato gradito dalla Figc (foto Inter.it)

La Federcalcio: "Così si alimentano solo le tensioni". I bianconeri: "L'Inter si dissoci, Mourinho manca di rispetto a tutto il calcio italiano". I nerazzurri: "José ha espresso le sue idee secondo il suo stile, molto apprezzato dalla Società"

COMMENTA SUBITO NEI FORUM DI INTER, ROMA E JUVENTUS

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA CHOC

"Così si alimentano solo le tensioni". In Federcalcio le esternazioni odierne del tecnico interista José Mourinho non sono state gradite. "I toni usati dall'allenatore portoghese - si fa notare in ambienti della Figc - determinano soltanto l'inasprimento dei rapporti. Le sue sono frasi di nessuna utilità per il mondo del calcio".
Questa la valutazione politica da parte della Federazione, "Fermo restando - si aggiunge in Figc - l'approfondimento di competenza degli organi della giustizia sportiva. Che naturalmente sta valutando il contenuto delle dichiarazioni di Mourinho".

Anche la Juventus ha chiesto ufficialmente all'Inter di "dissociarsi" dalle parole di José Mourinho. "Dopo aver letto con attenzione le gravi dichiarazioni rilasciate dall'allenatore dell'Inter - si legge in una nota - la Juventus manifesta stupore e sdegno e chiede all'Inter di prendere le distanze pubblicamente da tali esternazioni. Con le sue dichiarazioni, l'allenatore dell'Inter ha mancato di rispetto non solo alla Juventus e ai suoi 14 milioni di tifosi, ma a tutto il calcio italiano. Piuttosto che alimentare una pericolosa cultura del sospetto, i rappresentanti delle società hanno il dovere di dimostrare educazione e senso di responsabilità - prima, durante e dopo le partite - per sostenere l'evoluzione del calcio italiano e della sua immagine internazionale". 

E l'Inter non si dissocia. La Juventus aveva chiesto al club nerazzurro di prendere le distanze dalle pesanti parole del suo tecnico, José Mourinho, che, tra gli altri, aveva attaccato anche il club bianconero, ma la sua richiesta è caduta nel vuoto. "Dopo aver letto con attenzione la nota ufficiale di Juventus F.C., si sottolinea che José Mourinho ha risposto in maniera chiara ed esplicita a un attacco di pari livello - si legge sul sito dell'Inter - Il nostro allenatore ha espresso le sue idee, senza insinuazioni, senza malizia, con sincerità, secondo il suo stile, molto apprezzato dalla Società".

Anche Bruno Conti risponde a Mourinho in difesa di Spalletti e della Roma, facendo riferimento alle polemiche del post-partita di domenica sera. "Avevo ammirato Mourinho - le parole del direttore dell'area tecnica giallorossa - per come aveva gestito Balotelli fino alla sfida contro di noi. Poi, si è rimangiato tutto: io al suo posto lo avrei sostituito".
Poi scende in campo in difesa di Spalletti. "Se è amico di tutti ci sarà un motivo e non mi risulta abbia mai preso soldi per le interviste. Mourinho ascolti più interviste di Spalletti, ha molto da imparare da lui. E credo che, nonostante sia primo in classifica, abbia più problemi di noi".