Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 marzo 2009

Serie B, Bari e Parma scappano. Treviso, aggrediti dirigenti

print-icon
bar

Il Bari resta in vetta alla classidica di B dopo aver superato 2-0 il Cittadella nella 32a giornata

LA 32a GIORNATA. La capolista regola 2-0 il Cittadella e al S.Nicola i tifosi cantano: "Cassano in Nazionale". Il Parma passa 3-0 a Trieste. Continua il digiuno del Livorno, superati 3-2 in casa dall'Ancona. Gruppo ultras assalta la sede dei trevigiani

COMMENTA NEL FORUM DELLA SERIE B

In fuga verso la Serie A. Bari e Parma continuano a vincere e piazzano altri tre pesanti mattoni verso la promozione. Anche perché le dirette inseguitrici (Livorno e Sassuolo su tutte) si fanno rimontare anche clamorosamente (i toscani ad esempio, avanti 2-0 in casa, hanno subito tre reti dall'Ancona nel secondo tempo) e lasciano punti pesanti alle due battistrada. Mantiene la testa della classifica il Bari di Antonio Conte, che colleziona l'ennesimo risultato utile consecutivo battendo 2-0 il Cittadella con i gol nella ripresa di Barreto (su rigore) e Kutuzov.

I veneti, che fuoricasa riescono a esprimersi meglio che tra le mura amiche, per un tempo hanno messo in difficoltà la capolista. Alle spalle del Bari si assesta il Parma. Guidolin sembra aver trovato la quadratura del cerchio e nello scontro diretto in casa della Triestina la sua squadra mette subito le cose in chiaro: pronti-via e Budel porta in vantaggio i suoi, nella ripresa ci pensano Vantaggiato (capocannoniere con 16 gol al fianco di Tavano) e Mariga a sancire lo 0-3 finale. Per i giuliani è la terza sconfitta consecutiva.

Perde colpi il Livorno. Al "Picchi" la formazione di Acori pare dominare l'incontro: all'11' Loviso si inventa una punizione super, al 16' Cellerino firma il primo gol in maglia amaranto. Tutto finito? Macché. Tra il 16' e il 17' della ripresa Mastronunzio gela per due volte i toscani, poi è Soddimo alla mezz'ora a firmare la clamorosa vittoria dell'Ancona: 2-3.

Esito più o meno simile in Empoli-Sassuolo. Due volte avanti, gli uomini di Mandorlini sono stati ripresi e infine battuti dai toscani di Baldini, che con questa vittoria per 3-2 provano ad arginare la crisi. Avanti con una splendida rete di Masucci, il Sassuolo subisce il gol di Buscè ma non si scompone, tornando in vantaggio grazie a Pensalfini. Nel quarto d'ora finale, però, una doppietta di Pozzi stende i modenesi e premia l'Empoli, che vede ora nuovamente vicina la zona play-off.

Spettacolare pareggio tra Ascoli e Albinoleffe. E' l'albanese Cani (a segno due volte) a tenere a galla i marchigiani, costretti a inseguire due volte i gol di Laner e Cellini. Finisce 2-2.

Una curiosità ci riporta alla gara giocata al "San Nicola" di Bari. "Cassano in Nazionale, Cassano in Nazionale": nella ripresa il pubblico della curva nord ha invocato la convocazione del fantasista della Sampdoria, barese doc, in azzurro. Il primo aprile, l'undici allenato da Marcello Lippi giocherà contro l'Irlanda proprio nell'impianto del capoluogo pugliese.

Brutto episodio a chiudere la giornata di B. Si sono presentati in circa venti nella sede del Treviso calcio ed hanno aggredito alcuni dirigenti presenti sul posto: sembra si tratti di un gruppo di ultras della curva del Treviso che in questo modo hanno voluto contestare, come da loro stessi riferito, la società alla guida di una squadra  che dopo essere stata un anno addirittura in serie A milita nella seconda serie, ultima in classifica. Il gruppo di giovani è ricercato dalla Polizia mentre tre dirigenti sono stati portati al pronto soccorso per ricevere le cure del caso.