Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 marzo 2009

Paloschi firma il 2-2 con l'Austria della nuova Under 21

print-icon
cas

Pierluigi Casiraghi, ct dall'Under 21, osserva dalla panchina le gesta di un altro bomber, Alberto Paloschi

E' terminata con un pareggio la prima uscita del nuovo ciclo degli azzurrini. A Vienna, nel torneo Quattro Nazioni, i padroni di casa si portano sul 2-0, poi una doppietta del bomber del Parma evita la sconfitta dell'Italia. Casiraghi: "Si poteva vincere"

COMMENTA NEL FORUM DELLA NAZIONALE 

AUSTRIA-ITALIA 2-2
12' pt Sand (A), 38' pt Baumgartlinger (A), 14' st Ranocchia (I), 18' st Paloschi (I).
Termina con un pareggio la prima uscita della nuova Under 21 di Pierluigi Casiraghi. Al 'Franz Furst Stadion' di Vienna la cucciolata azzurra strappa un 2-2 all'Austria in amichevole, dopo un primo tempo di grande  sofferenza, chiuso sul 2-0 per i padroni di casa, ai quali è anche annullata una rete. Per gli austriaci erano andati a segno Sand al 12' e  Baumgartliger al 38'. Nella ripresa la riscossa dell'Italia, che tira fuori il carattere. In una manciata di minuti - tra il 14'  ed il 18' - azzurri a segno prima con un colpo di testa di Ariaudo (deviato da Purcher) e poi al pareggio con Paloschi, attaccante del Parma.

"Nel primo tempo - è il commento finale di Casiraghi - abbiamo commesso qualche errore in chiave difensiva, mentre ho visto buone cose in fase di costruzione di gioco. La mia è una squadra giovane, l'Austria invece si è presentata con la vera Under 21, ma è stato un test positivo soprattutto sul piano della reazione. La squadra mi è piaciuta molto nella ripresa, si poteva addirittura vincere". In effetti è una nazionale 'primaverile' non solo per la stagione, ma soprattutto per l'età dei giocatori. Sono i ragazzi che parteciperanno alle qualificazioni per l'Europeo 2011 e cercheranno il pass per le Olimpiadi di Londra 2012.

Azzurrini in campo con Fiorillo in porta; in difesa Darmian,  Ranocchia, Bellocci, Renzetti; a centrocampo Poli, Bolzoni, Barillà, esterni di fascia Di Gennaro e Pasquato; in attacco  Paloschi. Tanti esordienti. Inesperienza ed emozione giocano un brutto scherzo all'Italia, che si trova presto in svantaggio ed a pochi minuti dal termine subisce il raddoppio austriaco. Ma nella ripresa è tutta un'altra musica, grazie alla carica suonata dai 'veterani'. Ariaudo, con un colpo di testa su calcio d'angolo, dà il primo segno di risveglio. Il pareggio è di Paloschi, che infila di destro il portiere austriaco. Finalmente brillante e vivace, l'Under chiude la gara in attacco, sfiorando  anche il gol della vittoria. Buone notizie anche dall'Under 17. La formazione di Pasquale Salerno ha battuto 1-0 la Georgia e si è guadagnata l'Europeo. Il gol lo ha firmato, di testa al 22' del primo tempo, l'attaccante dell'Albinoleffe Beretta.