Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 aprile 2009

La rivincita di Totti: "Non sono un giocatore finito"

print-icon
rom

Francesco Totti sigla uno dei due calci di rigore con cui regala il successo alla Roma sul Bologna

Dopo la doppietta al Bologna il capitano della Roma si toglie qualche sassolino dalla scarpa: "Alcune critiche mi hanno dato fastidio, cercherò di restare in campo il più possibile. Alla mia partita d'addio inviterò anche certe persone"

COMMENTA NEL FORUM DELLA ROMA

"Non sono ancora finito, ho ancora tanto da dare sia a me stesso che alla squadra". Francesco Totti esulta dopo la doppietta con cui ha consentito alla Roma di battere 2-1 il Bologna. "Starò il più a lungo possibile sul campo di gioco. Sono contento di quello che abbiamo fatto oggi, venivamo da qualche risultato negativo. Siamo sempre dietro a Fiorentina e Genoa,  però cercheremo di fare più punti possibile", dice il capitano della Roma.

I giallorossi sono staccati di 5 punti dal Genoa, attualmente quarto. "Noi cercheremo di vincerle tutte da qui alla fine, sperando che le altre squadre rallentino un po'". Nel 2010 scadrà il suo contratto e già cominciano a spuntare le prime voci circa un suo possibile ritiro a 33 anni ma il capitano della Roma smentisce e rilancia: "Un po' mi hanno dato fastidio certe critiche, anche se non ci faccio più caso, visto che sono 16 anni che si parla sempre delle stesse cose - conclude - Comunque, quando deciderò di smettere alla mia partita di addio inviterò anche queste persone".