Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 aprile 2009

Inzaghi sogna la Champions. Con Sheva "ritorno al passato"

print-icon
inz

Filippo Inzaghi indica il suo nome e il numero di maglia, sempre lui nel tabellino marcatori del Milan

Dopo l'ennesimo gol in stagione contro il Chievo Superpippo è concentrato sul terzo posto che vale l'accesso diretto alla Coppa che gli ha regalato tante soddisfazioni. Un applauso lo riserva all'ucraino: "Bravo a farsi trovare pronto"

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

VINCERE E' ANCORA NELLE TUE MANI, GIOCA A FANTASCUDETTO

Ancora otto ostacoli per riconquistare l'Europa. Filippo Inzaghi sa che la strada verso la qualificazione alla prossima Champions è ancora lunga ma dopo la vittoria sul Lecce c'è grande ottimismo in casa rossonera. "Dobbiamo arrivare per forza terzi - spiega - dobbiamo riuscirci a tutti i costi anche se col Lecce abbiamo fatto molta fatica. Adesso andremo a Verona contro il Chievo, un'altra partita difficilissima, ma siamo il Milan e vogliamo tornare in Champions che a noi milanisti ha sempre regalato grandi gioie".

In visita al carcere di San Vittore ("è stato molto emozionante, ho trovato grande umanita'"), anche ieri Superpippo è andato a segno, su assist di Shevchenko. "Mi sembrava di essere tornato indietro di qualche anno - confessa - Siamo contenti che chi è entrato, come Senderos, Ronaldinho e Sheva, si sia fatto trovare pronto, il mister ha l'imbarazzo della scelta e questo è importante per il futuro del Milan".

Intanto la lotta scudetto sembra chiusa con l'Inter che ha allungato a +9 sulla Juve ma Inzaghi non è d'accordo. "Ci sono ancora tante partite e la Juve può ancora riprendere l'Inter - aggiunge - Noi siamo concentrati sul terzo posto".