Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 aprile 2009

Camolese ammette: "Bene Toro, ma la strada è dura e lunga"

print-icon
rol

Che colpo Rolandinho: Bianchi segna di tacco e può finalmente esultare

L'allenatore del Torino dopo il successo nella 33a giornata di A contro il Siena: "E' solo un passettino nella costruzione di una squadra che lotta e corre"

COMMENTA NEL FORUM DEL TORINO

Ventiquattro punti sui trenta totali in classifica. Se si salverà, il Torino lo farà grazie soprattutto al proprio rendimento interno. "Io - spiega Giancarlo Camolese - posso parlare soltanto delle mie partite casalinghe, e sono state vittorie faticose, come sempre in serie A. Però ho visto un Torino in crescita in queste quattro gare, anche se ancora la strada è molto lunga e difficile". Il successo contro il Siena, firmato Rolando Bianchi, è però "un passettino nella costruzione di una squadra che lotta e corre. Questo lo abbiamo fatto, come vogliono i tifosi del Torino e non solo", aggiunge il tecnico granata ai microfoni di Sky Sport.

"Oggi abbiamo saputo soffrire, i giocatori hanno dato tutto. Questo mi soddisfa a prescindere, poi abbiamo ottenuto un risultato pieno contro una squadra brava a organizzare il gioco. L'unico nostro torto - prosegue - è stato quello di non chiudere la partita come dovevamo e all'ultimo abbiamo sofferto". Gli chiedono del futuro, Camolese risponde che "non dovete fare a me questa domanda. Quando mi hanno chiamato l'alternativa era quella di non avere coraggio. Mi hanno dato nove gare da giocare, e con i giocatori cerco di costruire il loro futuro e il mio".