Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 aprile 2009

Delio Rossi: ''Un problema di testa e di gambe''

print-icon
gua

Il tecnico biancoceleste commenta il ko casalingo con l'Atalanta: "Ci è mancato quel guizzo che poteva fare la differenza, ma abbiamo anche perso dei giocatori importanti a metà campo e le scelte che abbiamo fatto a volte vengono indovinate a volte no"

COMMENTA NEL FORUM DELLA LAZIO

Alti e bassi, come ormai la Lazio ha ormai abituato nella stagione in corso. E contro l'Atalanta è arrivata una sconfitta dopo l'esaltante qualificazione di mercoledì in Coppa Italia.

"Ci abbiamo provato in tutti i modi - spiega Delio Rossi - l'Atalanta stava bene in campo e a noi è mancato quel guizzo che poteva fare la differenza. Noi siamo una squadra che deve fare le sue cosine con una certa maniera, con calma e lucidità. Ci voleva qualcos'altro in campo".

Forse proprio l'impresa di Torino ha svuotato la squadra. "E' stato un problema di testa e di gambe, abbiamo anche perso dei giocatori importanti a metà campo e le scelte che abbiamo fatto a volte vengono indovinate a volte no. Ho puntato su Meghni perché pensavo servisse più qualità e palleggio in mezzo al campo ma non è andata bene".

Poi il tormentone sul suo futuro in panchina. "E' l'ultimo dei problemi, si deciderà più avanti fermo restando che la strategia la fa la società non l'allenatore, i tempi e i modi della trattativa li decide il club. Il mio futuro è la prossima domenica a Milano. Nella mia carriera ho sempre allenato, lo faccio da 18 anni. A me interessa allenare nella mia maniera e con il mio modo di fare calcio, so benissimo che se non lo posso fare qui lo farò da un'altra parte".