Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 maggio 2009

Papadopulo ci crede: ''Siamo in gioco per la salvezza''

print-icon
vol

L'incontenibile gioia di Sergio Volpi dopo il gol decisivo al 94'

Il tecnico rossoblu analizza la tabella di marcia: "C'è fiducia ma non direi che il calendario sia a nostro favore". Dispiaciuto per aver condannato il Lecce: "Ci sono legato, non avrei voluto essere proprio io a rispedirli in serie B"

COMMENTA NEL FORUM DEL BOLOGNA

"Questa vittoria ci ha dato la possibilità di rimanere in gioco nella lotta salvezza". Giuseppe Papadopulo ci crede, dopo aver praticamente condannato alla retrocessione il suo ex Lecce.

Il 2-1 nell'ultimo minuto di recupero, permette al Bologna di continuare a lottare per restare in serie A. Decisive le prossime due gare con Chievo e Catania, sempre tenendo conto degli incroci sugli altri campi.

"Domenica prossima il Genoa a Torino giocherà una partita importante, in vista di una posizione futura - dice l'allenatore rossoblu - ma non direi che il calendario sia a nostro favore. La programmazione ci ha proposto finora molti scontri diretti contro squadre con i nostri stessi obiettivi".

I tre punti che portano ora il Bologna al terzultimo posto a una sola lunghezza dal Torino, però, arrivano proprio contro quel Lecce promosso in serie A sotto la guida dello stesso tecnico toscano.

"Alla vigilia avevo espresso il desiderio che entrambe le squadre potessero salvarsi - commenta Papadopulo. E' chiaro che alla Lecce sportiva e alla città sono rimasto molto legato. Il mio nome è nella storia per la promozione ottenuta l'anno scorso. Non avrei voluto essere proprio io a rispedirli in serie B. Auguro loro tutte le fortune possibili. E' uno dei migliori ambienti che ho frequentato da quando ho iniziato a fare l'allenatore. Ma il destino crudele ci ha messo di nuovo sulla stessa strada, dopo che ci eravamo separati raggiunta la serie A".