Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 maggio 2009

Ancelotti: "Conta il terzo posto non il mio futuro"

print-icon
car

Carlo Ancelotti concentrato sulla sfida con la Fiorentina, per parlare del futuro ci sarà tempo

Il tecnico del Milan è concentrato sulla gara contro la Fiorentina che vale l'accesso diretto alla Champions. "I programmi futuri? Saranno anche fatti miei". Per la trasferta del Franchi recuperato Beckham, convocato anche Nesta

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

"Il mio futuro sarà deciso nei prossimi giorni. Ora pensiamo solo alla partita, a trovare la  condizione psicologica giusta: il terzo posto è troppo importante per noi. Il resto sono chiacchiere che verranno affrontate dopo il match. I programmi futuri? Saranno anche affari miei....". Carlo Ancelotti e il Milan pensano solo alla sfida in programma domani sul campo della Fiorentina. In palio c'è il terzo posto e la qualificazione diretta alla prossima Champions League: la gara di domani potrebbe essere l'ultima per il tecnico sulla panchina rossonera. Il Milan può permettersi anche  di perdere con un gol di scarto per mantenere il prezioso terzo posto. "Abbiamo questo vantaggio, ma la nostra intenzione è mettere gli  avversari sotto pressione e provare a far gol il più presto  possibile", dice.

I viola "hanno recuperato diversi punti, saranno soddisfatti per aver già centrato il quarto posto e ora vorranno raggiungerci. Ma non sarà così: il Milan si è sempre preparato bene per le partite importanti, ha sempre dato ampie garanzie".

Ci sono anche Alessandro Nesta e David Beckham nella lista dei 21 convocati da Carlo Ancelotti per la partita che il Milan giocherà contro la Fiorentina. Per Nesta si tratta della seconda convocazione in una stagione che non lo ha mai visto scendere in campo: il difensore ha giocato solo un tempo nell'amichevole contro il Tirana il 14 ottobre e poi era stato convocato per la gara contro il Bologna del 19 ottobre. Ma i problemi alla schiena lo hanno poi costretto a operarsi ed è quindi rimasto tra gli infortunati per tutto l'anno.

La presenza di Beckham era invece a rischio a causa di un  problema alla caviglia rimediato nell'allenamento di due giorni fa, ma l'inglese ha recuperato e quindi potrà giocare al Franchi.