Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 luglio 2009

Ricorso respinto, Mutu deve al Chelsea 17 milioni

print-icon
mut

Mani nei capelli per Adrian Mutu costretto a pagare al Chelsea oltre 17 milioni di euro

Il Tas di Losanna ha rigettato l'istanza presentata dal giocatore della Fiorentina contro la condanna a versare ai Blues la stratosferica somma dopo la positività alla cocaina del 2004 e il conseguente licenziamento, da parte del club inglese, del rumeno

COMMENTA NEL FORUM DELLA FIORENTINA

ALTRI TRE ANNI DI GRANDE CALCIO CON SKY

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA STAGIONE 2009-2010

Adrian Mutu deve pagare oltre 17 milioni di euro al Chelsea per rescissione del contratto. Lo ha stabilito il Tribunale d'arbitrato sportivo (Tas) di Losanna, che ha respinto il ricorso presentato dal giocatore rumeno della Fiorentina. Mutu era stato condannato il 7 maggio 2008 dalla Camera di risoluzione delle controversie della Fifa. L'organo della federazione mondiale aveva stabilito che il calciatore dovesse versare 17.173.990 euro.

Mutu era stato licenziato dal Chelsea nell'ottobre 2004 dopo la positività alla cocaina riscontrata in un controllo antidoping. L'attaccante, legato ai blues da un accordo valido fino al 2008, dopo l'esperienza inglese è tornato in Italia indossando le maglie di Juventus e Fiorentina.

"Una decisione severa, disumana". Così Mircea Sandu, presidente della Federazione romena, ha definito la sentenza del Tas che condanna Adrian Mutu a pagare 17 milioni di euro al Chelsea come risarcimento danni. "E' innaturale per un giocatore essere punito due volte - ha aggiunto Sandu come riportato dai media romeni - La prima quando gli viene interrotto il contratto di lavoro perdendo così i soldi dello stipendio, la seconda con la cifra che adesso dovrebbe pagare al Chelsea".