Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 agosto 2009

Under 21, doccia gelata in Russia: Italia battuta 3-2

print-icon
cer

Under 21 sconfitta in Russia

Gli azzurrini di Pierluigi Casiraghi sono stati sconfitti in amichevole a San Pietroburgo. L'Italia ha sbloccato il risultato con Paloschi ma poi è scattata la rimonta russa. Il ct: "Ho visto buone cose, è una sconfitta che non mi sorprende"

COMMENTA NEL FORUM DEGLI AZZURRI

FANTASCUDETTO 2010: AL VIA TINTO D'AZZURRO

Inizia con una sconfitta il nuovo bienno della Nazionale under 21 di Casiraghi. Allo Stadio Petrovsky di San Pietroburgo, gli azzurrini sono stati sconfitti per 3-2 dai pari età della Russia. Italia in vantaggio al 37' con Paloschi, che infila a porta vuota su assist dalla trequarti di Macheda, padroni di casa che ribaltano il risultato nella ripresa, andando in gol al 4' con Smolov appena entrato, al 16' su un rigore trasformato da Mamaev per un fallo in area di Mustacchio su Gatggov e al 44' con Salugin dopo un errore difensivo di Rispoli, che poi si riscatta siglando il 3-2 finale nel recupero con un colpo di testa su angolo calciato da Balotelli. Infortunio dopo soli 7' di gioco per De Silvestri, costretto ad uscire dal campo per un trauma distorsivo al ginocchio destro. Il test contro la Russia è l'unico prima dell'incontro valido per le qualificazione agli Europei 2009-2011 contro il Lussemburgo, in programma il prossimo 8 settembre a Novara.

La sconfitta della Nazionale Under 21 contro i pari età della Russia non ha colto di sorpresa il ct Pierluigi Casiraghi. "Non dico che me lo aspettavo - spiega il tecnico degli azzurrini - ma ero preparato, anche perchè era la prima partita e non si poteva pretendere di più. Abbiamo giocato un buon primo tempo, poi si è fatta senire la differenza di preparazione con i nostri avversari, siamo calati ed abbiamo commesso una serie di errori, compresi quelli sui gol. E' chiaro che dobbiamo lavorare ancora molto, però questa partita non è tutta da buttare - conclude Casiraghi - Ho visto cose buone, altre sono da rivedere, soprattutto quando la squadra starà meglio fisicamente".