Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
01 settembre 2009

Moratti sicuro: "Sarà lotta scudetto tra noi e la Juve"

print-icon
mor

Il presidente nerazzurro Moratti alla Pinetina con Diego Milito

Il presidente nerazzurro snobba il Milan nella corsa al titolo finale: "Nel derby siamo sembrati una squadra talmente forte che non abbiamo avuto bisogno di andare oltre il 4-0. A Barcellona Ibra sarà meno primadonna che qui da noi". GUARDA I GOL DELLA A

Secondo Massimo Moratti al momento in campionato il duello è tra nerazzurri e bianconeri della Juve, anche se prudentemente spiega "al momento sembra così, poi vedremo". Il presidente dell'Inter è tornato sul derby, lanciando nel contempo la sfida alla Juventus. "Abbiamo fatto un buon derby, oltre al morale c'è una squadra che può raggiungere risultati importanti; naturalmente, c'è bisogno anche di fortuna, continuità e impegno. Però, il potenziale c'è. Penso - ha aggiunto il presidente nerazzurro - che per la squadra sia stata una buona cosa in vista della partita di Champions contro il Barcellona. La squadra ha poi rallentato nel secondo tempo, anche per prudenza, non hanno esagerato a fare qualche altro gol che molte volte poi ha anche delle controindicazioni. Mi è sembrata una squadra che ha un così totale controllo della partita che non aveva poi bisogno di andare oltre".

A chi aveva considerato eccessive alcune dichiarazioni di Moratti nel post-derby, proprio sul fatto che l'Inter non avesse infierito sul Milan, il numero uno di corso Vittorio Emanuele replica, facendo una mezza marcia indietro: "A volte sono in tanti a dire cose che non si dovrebbero dire e a volte può capitare anche a un presidente". Massimo Moratti lancia infine la sfida alla Juventus. "La Juve sta concretizzando una squadra seria per il campionato e la coppa; è bellissima l'idea di vedere un'altra squadra così forte in Italia da poter rendere il campionato interessante. Sperando ovviamente che noi continuiamo a fare bene. Dualismo Juve-Inter? Al momento sembra così poi più avanti vedremo".

Ibrahimovic ha segnato il suo primo gol con la maglia del Barcellona, prossimo avversario di Champions dell'Inter, ma Massimo Moratti al momento non ha motivi per rimpiangere lo svedese. "No, ma mi ha fatto davvero piacere che Zlatan abbia segnato, perchè credo che a Barcellona ci sia un'impostazione un po' diversa - ha commentato il numero uno nerazzurro -: ci sono tanti grandi campioni con tanta personalità all'interno della squadra, quindi lui deve collaborare molto con gli altri e sarà un po' meno primadonna. Però - ha aggiunto -, gli auguro di far bene, anche se vengono prima le nostre partite. Ma glielo auguro, perche' deve essere divertente giocare con quell'attacco". Parlando del derby di sabato, Moratti ha confermato l'impressione che la sua squadra abbia alzato il piede dall'acceleratore dopo il 4-0: "Credo che giustamente l'abbia fatto anche per prudenza. Non hanno esagerato nel realizzare altri gol che molte volte possono anche avere delle controindicazioni. Mi è sembrata una squadra con un tale controllo della partita che non avesse bisogno di andare oltre".

GUARDA I GOL DELLA SECONDA GIORNATA DI SERIE A

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER