Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 settembre 2009

Lippi: tifo Italia, non Juve. Moratti: e io, sabato, Lazio

print-icon
esu

Stop alle polemiche. Lippi fa il tifoso solo per l'Italia

Il ct della Nazionale risponde seccamente al presidente dell'Inter che, a proposito dell'anticipo di sabato all'Olimpico contro i bianconeri, ha detto di sperare in una vittoria laziale. E' uno strascico della celebre polemica Mourinho-Lippi

BOTTA - Nell'anticipo di sabato 12 settembre all'Olimpico il presidente dell'Inter Massimo Moratti non ha dubbi: "naturalmente tiferò per la Lazio". Lo ha detto oggi a Firenze, a margine della presentazione della 'Coppa del Mondo Inter Campus', dove ha parlato anche del caso Ibrahimovic, il presidente nerazzurro che poi, sorridendo, ha aggiunto: "se Lippi farà il tifo per la Juventus io, più modestamente, posso permettermi di fare il tifo per la Lazio anche perché non gioca contro la Nazionale ma contro la Juventus".

E RISPOSTA - "Io non tifo nessuno. Anzi, tifo Italia". Marcello Lippi ha saputo delle dichiarazioni di Massimo Moratti ("se Lippi tifa Juve, io posso tifare Lazio sabato contro i bianconeri"), e ribadisce: "Ho semplicemente risposto a una domanda su un pronostico: ho detto Juve, nei precedenti tre anni avevo detto Inter. Magari questa volta mi sbaglierò...".

"Era quello che ci voleva. Una serata così era necessaria". All'indomani della vittoria sulla Bulgaria che ipoteca la qualificazione dell'Italia al Mondiale  il ct Marcello Lippi rilegge il momento azzurro. "Questa Italia è capace anche di prestazioni del genere - ha spiegato Lippi all'Ansa - Giocatori importanti come Buffon e Cannavaro l'avevano detto altre partite non all'altezza dell'Italia, sopratutto in Confederations, avevano fatto smarrire la convinzione. La prestazione contro la Bulgaria ci  restituisce certezze sulle nostre qualita"'. 

Lippi promuove l'assetto con Pirlo trequartista ("è una soluzione, e decisamente mi piace") e l'Inghilterra di Capello ("con Spagna e Brasile è tra le favorite"), e inquadra i risultati azzurri nell'anno nero per lo sport di squadra italiano, dal basket alla pallavolo. "Non mi permetto di giudicare in casa d'altri - dice - Ma i risultati stanno lì a dire questo. E' una caratteristica del nostro paese: grandi eccellenze, ma non una grande capacità di fare squadra. Dopo il  2006 ci fu riconosciuta la capacità di ricompattarci, un grandissimo complimento: ora stiamo cercando di ripercorrere lo stesso cammino".

COMMENTA NEI FORUM DI INTER E JUVE

TUTTI I GOL DELLA SERIE A


ENTRA NEL FAN CLUB AZZURRI