Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 settembre 2009

Genoa, Preziosi: ''Il Chievo ci farà vedere i sorci verdi''

print-icon
esu

Genoa capolista in campionato e in Europa League, ma Enrico Preziosi avverte il Grifone: contro il Chievo sarà dura

Fresco di vittoria in Europa League, il Grifone vola a Verona per cercare di difendere il primato in classifica. Ma il presidente rossoblù avverte: ''Sarà uno dei match più difficili di questo avvio di stagione''. GUARDA I GOL DEL GENOA

"Sarà una delle partite più difficili di questo avvio di stagione": così il patron del Genoa Enrico Preziosi ha sintetizzato la sfida con il Chievo. La trasferta di Verona rappresenta una vera e propria prova di maturità per una formazione come quella rossoblù che sogna grandi traguardi. Dopo il tris di successi in campionato e l'esordio vincente e convincente in Europa, la formazione di Gasperini è chiamata alla conferma e avrà i riflettori di  tutta la serie A puntati addosso. Ma non sarà facile conquistare bottino pieno e questo il Grifone ben lo sa. Come Preziosi, che non usa mezzi termini per presentare la gara: "ci faranno vedere i sorci verdi".

Proprio per questo, spazio al turn over per potere presentare una formazione brillante facendo riposare chi ha giocato di più in queste ultime settimane. Una scelta spiegata già da tempo dal tecnico di Grugliasco che per questo motivo continua a ripetere di avere una rosa composta tutta da titolari. Ed allora tre giocatori come Figueroa, Zapater e Moretti non sono neanche partiti e avranno una giornata di riposo, in vista anche della gara con la Juventus di giovedì al Ferraris, mentre spicca nella lista dei convocati il nome di Raffaele Palladino. L'attaccante napoletano torna dunque ad assaporare il gusto  di una partita di serie A dopo oltre 5 mesi di assenza per una forma virale che gli aveva già impedito di disputare le ultime gare della scorsa stagione. Un rientro importantissimo per una squadra chiamata ad un super lavoro nelle prossime settimane tra campionato ed Europa League.

E se a casa è rimasto anche il serbo Tomovic, che ha  esordito in Coppa, ci sarà invece il giovane Fatic che potrebbe, così come Esposito, trovare spazio negli schemi di Gasperini. Per il Genoa capolista dunque un ostacolo non facile da superare, ma se "l'obiettivo è quello di migliorarci ancora",  come ha detto negli spogliatoi di Marassi giovedì sera Gasperini, i quasi mille tifosi che seguiranno la squadra  potranno essere sicuri che vedranno in campo il solito Genoa capace di far tramutare i sogni in realtà.

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL GENOA


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEI FORUM DELLA SERIE A