Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 settembre 2009

Milan flop, Di Natale al top: il gol da malattia a mania

print-icon
tas

Mauro Tassoti e Leonardo si scambiano un'occhiata perplessa sulla panchina del Milan

Tre misere reti in sei giornate di campionato, i rossoneri mai così male dal 1981. Otto gol, invece, per l'rresistibile capocannoniere dell'Udinese. Come un certo Batistuta nell'88. GUARDA SU SKY.it TUTTI I GOL DELLA SERIE A, LE FOTO E LA MOVIOLA

GUARDA LA MOVIOLA DI MARIO SCONCERTI

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Udinese, Di Natale top - Otto reti nelle prime 6 giornate: Antonio Di Natale è sempre più capocannoniere del campionato di Serie A, con cifre da record. Per ritrovare nella massima serie, dopo 540' giocati, un goleador del suo livello bisogna tornare indietro alla stagione 1998/99 quando, sempre con 8 reti, al comando della classifica marcatori c'era il viola Gabriel Omar Batistuta. Quell'anno - a fine campionato - la classifica dei cannonieri venne vinta dall'udinese Marcio Amoroso, con 22 centri, seguito da Batistuta, che chiuse secondo a quota 21.

E Milan drammaticamente flop -
Tre reti in 6 giornate di campionato, con una media di 0,50 a partita, ben 4 partite su 6 terminate  senza gol e una sola rete segnata nelle ultime 5 giornate. Numeri d'altri tempi per il Milan, e non era mai successo sotto la presidenza Berlusconi. Per ritrovare la squadra rossonera così anemica dopo 6 giornate in Serie A bisogna risalire al campionato 1981/82, quando, dopo 6 giornate, il Milan aveva segnato una sola rete, addirittura su un autogol di Moreno  Ferrario in Napoli-Milan 0-1, della 3/a giornata. Quel Milan chiuse il campionato retrocedendo in Serie B e  segnando soltanto 21 reti nelle 30 giornate del campionato,  secondo peggior attacco dopo quello del Como, ultimo in  classifica generale, con appena 18 marcature.
(A cura di Football Data).