Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 ottobre 2009

Miccoli da Nazionale? "Ormai non ci spero più"

print-icon
pal

Fabrizio Miccoli e Fabio Simplicio festeggiano insieme il gol del 2-0 che stende la Juve

Dopo l'ennesima prestazione da fenomeno, il Romario del Salento incassa una vittoria esaltante contro la Juve ma spiega a chi gli chiede se ambisca all'azzurro: "Non ci penso nemmeno, credo di essere tagliato fuori e mi dedico al Palermo". GUARDA I GOL

GUARDA GRATIS TUTTI I GOL DEL PALERMO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

"E' la vittoria del gruppo, di questa gente fantastica, della società e anche del mister, che è un grande allenatore". Al termine del match vinto dal Palermo sulla Juventus 2-0, ai microfoni di Sky Sport il centrocampista dei siciliani ed ex bianconero Fabrizio Miccoli, protagonista assoluto della partita, è euforico. A pochi minuti dalla fine è andato a bere e ha abbracciato Zenga, poi è stato lui che lo ha portato in trionfo. "Se lo merita - dice Miccoli - perché è una grande persona, un grande lavoratore. Stiamo facendo bene. A noi mancavano solo i tre punti. Veramente una grande partita".

Secondo Miccoli contro la Juve si è visto un Palermo diverso da quello che è strato raggiunto all'ultimo secondo da Roma e Lazio. "Non siamo stati bravi a restare concentrati fino al novantesimo, come a Parma nel secondo tempo, dove non siamo stati bravi a fare gol, ma la prestazione l'abbiamo sempre fatta e oggi lo abbiamo dimostrato". In un periodo in cui tutti parlano di Nazionale, Miccoli taglia corto: "Non ci penso nemmeno, penso solo a far bene con il Palermo e basta. Penso di essere tagliato fuori e non ci spero. Mi godo questa vittoria e i momenti belli con questa società e basta".