Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 ottobre 2009

Genova, è guerra per lo stadio nuovo. L'Enac dice no

print-icon
sta

Il progetto dello stadio nuovo che dovrebbe sorgere vicino all'aeroporto Cristoforo Colombo

Se ne parla ormai da mesi ma le difficoltà sono tante. E oggi è arrivata anche la bocciatura dell'ente nazionale dell'aviazione civile, che ha detto no al progetto del nuovo stadio nei pressi dell'aeroporto. GUARDA TUTTI GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

Se ne parla ormai da mesi, ma ad accumularsi sono solo idee nuove e progetti. La città di Genova potrebbe avere un nuovo stadio, che sostituirà o duplicherà quello già esistente nel quartiere Marassi, il Luigi Ferraris ristrutturato l'ultima volta in occasione dei Mondiali del 1990. Il progetto finora più solido è quello presentato dal patron della Sampdoria Riccardo Garrone: l'area interessata dovrebbe essere quella vicina all'aeroporto Cristoforo Colombo.

Ma a bocciare il progetto è proprio l'Enac che, a fronte delle gravi criticità emersa sia in sede di esame preliminare del progetto che nel supplemento di istruttoria, ha espresso il proprio "netto e definitivo parere negativo". A riferirlo è l'ente nazionale dell'aviazione civile le cui strutture tecniche e amministrative sono deputate per legge ad esprimere un parere vincolante per la localizzazione delle infrastrutture che possano interferire con la sicurezza dei voli. L'analisi, sottolineano il presidente dell'ente Vito Riggio e il direttore generale Alessio Quaranta, "è stata condotta, come sempre, con il massimo rigore in base a disposizioni internazionali contenute nel regolamento per la costruzione e l'esercizio degli aeroporti che recepisce l'annesso 14 dell'Icao (Internationl Civili Aviation Organization)".

Considerata la rilevanza e la qualità urbanistica e architettonica del progetto presentato ed il grande interesse della città di Genova e della Lega Calcio italiana ad avere stadi moderni efficienti e sicuri, Riggio, di sua iniziativa e sotto la sua esclusiva responsabilità, aveva chiesto un supplemento istruttorio consentendo la presentazione di ulteriori elementi di valutazione da parte del presidente della Sampdoria Riccardo Garrone, di concerto con il presidente del Genoa, e dell'advisor tecnico Mario Giacomazzi perché tutti, e in primo luogo gli appassionati promotori, avessero l'evidenza di un esame completo, approfondito ed obiettivo. Ma, al termine di questo supplemento istruttorio, riferisce l'Enac, "non sono state superate le gravi criticità già emerse ancora in fase di progetto preliminare e, pertanto, si è consolidato, sia pure con rincrescimento, un netto e definitivo parere negativo".

COMMENTA NEI FORUM DI GENOA E SAMP

GUARDA GRATIS TUTTI GLI HIGHLIGHTS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT