Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 ottobre 2009

Lippi: "Sono soddisfatto, qualificazione meritata"

print-icon
lip

Marcello Lippi si scalda in panchina durante Irlanda-Italia

Il ct azzurro commenta il pareggio contro l'Irlanda che ha qualificato l'Italia a Sudafrica 2010: "I ragazzi hanno giocato con personalità, siamo al mondiale con un turno d'anticipo e abbiamo chiuso il girone imbattuti. Non è una cosa da poco". LA GALLERY

"Provo una grande soddisfazione, anche se abbiamo rischiato di perdere, se lo avessimo fatto sarebbe stata una grande ingiustizia. I ragazzi hanno giocato con qualità e personalità. Hanno avuto la lucidità di costruire questo pareggio al 90', che è meritato". Marcello Lippi non nasconde l'emozione per la qualificazione dell'Italia ai mondiali di calcio del 2010 con un turno d'anticipo, grazie al pareggio per 2-2 con l'Irlanda. Le uniche due occasioni precedenti nelle quali l'Italia si è qualificata con un turno d'anticipo come è stato nell'82 e nel 2006, non voglio dire altro. Il bilancio? C'era da ricostruire una squadra - ha concluso Lippi - siamo ancora un cantiere aperto, ma arrivano segnali positivi dalle ultime esibizioni. Lasciateci godere questa qualificazione in anticipo e meritata".

"Andare ai Mondiali così è ancora più bello". A dirlo è Alberto Gilardino, l'uomo che segnando al 90' il gol del 2-2 contro l'Irlanda ha dato ad Azzurra la certezza andare in Sudafrica. "E' stata una partita tirata fino all'ultimo - dice l'attaccante, abbiamo meritato il pareggio, il loro 2-1 è stata una nostra disattenzione, meno male che abbiamo pareggiato. Questo è il gol più importante da quando indosso la maglia azzurra - aggiunge il 'Gila' - e sono felicissimo. Abbiamo fatto una buona prestazione, io ho creduto fino all'ultimo che potessimo pareggiare ed è andata bene". Ora l'Italia va ai Mondiali sudafricani in cerca di cosa? "Questo gruppo può contare molto - risponde Gilardino -. Si sono aggiunti giovani molto bravi, e andremo in Sudafrica con grande voglia di fare bene e di riprovarci un'altra volta, anche se non sarà facile". E pensare che oggi Gilardino non ha fatto parte della formazione iniziale. L'importante è essere presi in considerazione dal tecnico - commenta - e far bene quando si viene chiamati in causa".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

ENTRA NEL FAN CLUB AZZURRI