Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
16 ottobre 2009

Mou: "Col Genoa gara aperta". Fuori Eto'o, c'è Arnautovic

print-icon
spo

José Mourinho e Samuel Eto'o. l'ex Barcellona non convocato per la sfida col Genoa

L'allenatore nerazzurro ha gli uomini contati in vista della trasferta contro i rossoblù: "Molti giocatori devono ancora rientrare". Fuori l'ex Barça: "Deve allenarsi. Suazo è una punta veloce, può essere la sua gara". Prima convocazione per l'austriaco

"Contro il Genoa sarà una partita di dialogo e non di monologo, saranno due squadre che si giocheranno la partita apertamente". È il pensiero di Josè Mourinho alla vigilia della ripresa del campionato, che vedrà l'Inter affrontare i rossoblu di Gasperini a Marassi. Ancora tanti dubbi di formazione per il tecnico portoghese che solo nel pomeriggio ritroverà i sudamericani e che intanto non ha convocato Samuel Eto'o. "Si deve allenare - aveva detto in mattinata - e poi vedremo se sarà in condizione di giocare".

Prima convocazione per l'austriaco Arnautovic, mentre scalda i motori Suazo: " È veloce - dice Mou - è un giocatore che negli spazi diventa pericoloso, quindi contro il Genoa potrebbe essere la sua partita".

Poi, su Mario Balotelli: "L'ho visto con l'Under 21 e secondo me non è andato nè bene nè male, ma uguale a tutti gli altri". Più o meno dello stesso tenore il giudizio su Davide Santon: "Non ha cambiato in nazionale quello che sta facendo nel club, nè meglio nè peggio".

Quando siamo scesi in campo con i giocatori che si sono uniti alla squadra dalla scorsa estate, abbiamo sempre vinto e abbiamo giocato sempre bene, quando qualcuno di loro è stato assente abbiamo avuto più difficoltà, ma siamo sempre stati una squadra equilibata, una squadra che vince spesso, pareggia qualche volte e perde molto poco. Per questo motivo, indipendentemente da chi sarà in campo, sarà sempre una squadra impegnativa per gli avversari".

GUARDA GRATIS TUTTI GLI HIGHLIGHTS

COMMENTA SUBITO NEL FORUM DELL'INTER