Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 ottobre 2009

Mazzarri: "Dimenticare il Bologna per fare bene a Firenze"

print-icon
spo

Walter Mazzarri, tecnico del Napoli (foto LaPresse)

Il tecnico del Napoli chiede ai suoi di archiviare definitivamente il successo al San Paolo per preparare al meglio la sfida della 9.a giornata contro i viola: "Non si è ancora visto il gioco che vorrei, ma la mentalità c'è". GUARDA GRATIS GLI HIGHLIGHTS

"Se si vuol dare continuità ai risultati le vittorie vanno dimenticate subito e bisogna lavorare per migliorare la prestazione successiva". Walter Mazzarri prova a spegnere i facili entusiasmi nati a Napoli dopo la vittoria in extremis sul Bologna. Una vittoria però fondamentale per le ambizioni partenopee e che ha regalato un esordio coi fiocchi al tecnico toscano. "Certo si sta meglio quando si vince, ma quando ti conforta il risultato poi bisogna saperlo gestire, non tanto a livello mediatico ma con i giocatori - spiega ancora Mazzarri in conferenza stampa - Ancora bisogna capirsi ma questo era in preventivo. Quando ho fatto i cambi ho visto che i ragazzi non hanno capito subito. Ho provato un 3-4-3 spinto e Hamsik si è spostato da questa parte senza un perché e gli equilibri sono cambiati".

Secondo Mazzarri "la voglia di vincere bisogna saperla gestire, non si può andare allo sbaraglio. Col Bologna abbiamo sbagliato quando le componenti venivano dalla nostra parte, sull'1-1. Qualche bella trama di gioco s'è vista - ricorda -. Sono contento della fase difensiva, s'è visto subito un miglioramento. E poi siamo stati 60'-70' nella loro metacampo. Non s'è visto ancora quello che vorrei ma la mentalità, è giusta, è la mia. Questo mi piace, il resto vedremo".

Hamsik "bisogna lasciarlo leggermente libero, però deve rientrare in un contesto tattico. Se a tanti giocatori si lascia spazio non va bene. E' partito mezz'ala destra, ma può giocare anche da trequartista". Discorso simile per Lavezzi: "Dalla trequarti in poi un po' d'anarchia va bene, ma a ogni azione non si può segnare e quindi devo mettere ordine, fissare dei codici alla mia squadra".

Se in casa il Napoli ha quasi sempre dato ampie garanzie, è lontano dal San Paolo che sono sorti i maggiori problemi. Mazzarri questo lo sa, e allora pensa che la trasferta di Firenze di domenica prossima valga per sé e per la sua squadra come un primo vero esame di maturità. "Sappiamo che fuoricasa non siamo andati bene, ma voglio far vedere a Firenze che siamo una squadra tosta, con maggiore ordine tattico. Poi certo ci sono gli avversari, le difficoltà sono grandissime. Ma voglio vedere se in questa settimana faremo un salto in avanti. Domenica inizia il mio vero lavoro". Troppo presto per la formazione: "Domani ci sarà la correzione degli errori fatti domenica, poi - conclude - in settimana sceglierò gli uomini più congeniali".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT


COMMENTA SUBITO NEL FORUM DEL NAPOLI

GUARDA GRATIS TUTTI GLI HIGHLIGHTS DEL NAPOLI