Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 ottobre 2009

E l'Inter ritrova il suo habitat: il campionato italiano

print-icon
bal

Mario Balotelli e José Mourinho

La Champions sembra la sua Kriptonite, fortuna che sabato si ricomincia dalla A. Contro il Catania, Mourinho recupera qualche giocatore importante: Mario Balotelli e Thiago Motta. Per Milito, Cambiasso, Eto'o ancora dubbi. GUARDA GLI HIGHLIGHTS GRATIS

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

COMMENTA SUBITO NEL FORUM DELL'INTER

GUARDA GRATIS TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

Fortuna che ora torna il campionato. Sabato l'Inter ritroverà il suo ambiente. La competizione in cui non tradisce mai. Obiettivo: scrollarsi di dosso, in una sera, i pensieri di un girone di Champions che più va avanti più si complica e il confronto, sempre scomodo e di certo un po' fastidioso, con il Milan che invece come mette piede in Europa si trasforma in una supersquadra. Al contrario di quello che succede all'Inter. La Champions sembra la sua Kriptonite.

Ancora una volta vincere in campionato dovrà servire a lenire i dolori di un martedi non felicissimo e soprattutto non vincente. Contro il Catania, Mourinho ritroverà qualche giocatore importante: Mario Balotelli, che ha saltato la Dinamo Kiev per squalifica, proverà a brillare a San Siro come sotto il cielo di Marassi. Thiago Motta è finalmente pronto per riprendersi il suo posto in mezzo al campo.

I dubbi riguardano l'impiego di Milito, Cambiasso ed Eto'o: per loro si deciderà soltanto nelle prossime ore. L'impressione è che si vada ancora verso una formazione ad albero di Natale, con Balotelli unica punta. E con un probabile ricorso al turn over. Nella speranza di ritrovare in fretta la squadra perfetta della partita di Genova, ma anche di riuscire a conservare qualche energia: giovedi per i turno infrasettimanale arriverà a Milano il Palermo di Zenga.

La ricetta di Mourinho allora è semplice: gustarsi un pieno di punti in questa settimana alla siciliana e nella prossima trasferta di Livorno per arrivare al massimo della fiducia al primo incrocio decisivo della stagione: la trasferta di Kiev. Dove bisognerà imitare il Milan. O semplicemente riuscire finalmente ad esportare in Europa la versione italiana dell'Inter.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT