Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 ottobre 2009

Mourinho: "Inter spettacolare e di qualità"

print-icon
mou

Josè Mourinho e Giuseppe Baresi durante Inter-Palermo

L'allenatore nerazzurro dopo la vittoria sul Palermo: "Il nostro primo tempo è stato perfetto, poi il Palermo è rientrato meritatamente in partita". Maicon: "Balotelli ha grande personalità". GUARDA LA GALLERY E GLI HIGHLIGHTS GRATIS SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

"5-3 è un risultato davvero spettacolare". Josè Mourinho una volta tanto non esulta solo per i tre punti, ma anche per lo spettacolo. "Noi non vinciamo quando vogliamo ma quando vinciamo - ha spiegato davanti alle telecamere di Sky -. Ma in questa stagione mi sembra che andiamo in campo con tanta qualità e intensità. Il nostro primo tempo di questa sera è stato veramente spettacolare, con questa erba la palla era velocissima. In tanti stadi italiani non è possibile giocare calcio di qualità". La rimonta del Palermo l'ha fatto un po' arrabbiare. "La colpa tante volte è della squadra che perde concentrazione, ma oggi non è stato così.

Preferisco dire Palermo ha avuto reazione fantastica. Ha segnato subito e noi abbiamo perso un po' tranquillità. Con Milito potevamo fare subito 5-2, poi con l'entrata di Thiago squadra mi è sembrata più compatta". "Non mi piace perdere il secondo tempo 3-1 - continua- ma mi piace vincere tre punti. Adesso è la prima volta che abbiamo quattro punti sulla Juve". A fine partita il tecnico nerazzurro è andato negli spogliatoi del Palermo con il presidente Massimo Moratti "per fare complimenti a Walter (Zenga, ndr) e a Miccoli che conosco dai tempi del Portogallo. Loro ci hanno creduto e ci hanno creato problemi". E a proposito di Zenga conferma che lo vedrebbe bene un giorno sulla panchina interista. "Io contratto fino a 2013, lui che deve aspettare e migliorare. Poi se io lascio parlerò con presidente per lui".

Maicon è polemico con i tifosi dell'Inter, al termine della partita vinta 5-3 sul Palermo. Il brasiliano, intervistato da Sky, se l'è presa con il pubblico, che ha fischiato la squadra nerazzurra dopo i tre gol dei siciliani in meno di 20' del secondo tempo. "I tifosi devono starci vicini, se non lo fanno loro chi lo fa? Anche se abbiamo preso tre gol - ha detto il brasiliano -. La vittoria non è per i tifosi, è per noi che abbiamo giocato". Il difensore ha fatto però autocritica per l'inizio disastroso di secondo tempo, che ha portato il Palermo a rimontare quasi tutto lo svantaggio di 4 gol della prima frazione. "Non puoi prendere tre gol, dobbiamo lavorare perchè cose così non devono succedere", ha detto Maicon, individuando uno dei problemi nell'ingresso di Davide Santon all'inizio della ripresa: "Era da tempo che non giocava, è entrato a freddo, è stato un po' complicato". Infine, un complimento per Mario Balotelli: "Avere giocatori con personalità è importante per una squadra come l'Inter. Mario stava male, non era pronto, non avrebbe dovuto giocare, e invece ha fatto il suo dovere".

COMMENTA NEI FORUM DELLA SERIE A