Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 novembre 2009

Clamoroso Balotelli: tifo Milan. La sorella: scherzava

print-icon
bal

Mario Balotelli stupisce i ragazzi del Don Gnocchi: io tifo Milan... Sarà vero o è una battuta?

Per il fuoriclasse dell'Inter una giornata all’Istituto Don Gnocchi a Milano. A una domanda di un ragazzino, spara: "Per quest’anno gioco nell’Inter, il prossimo anno si vedrà". Ma la sorella precisa: "Mario ha scherzato". GUARDA I GOL DEL MILAN SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A 

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL MILAN

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER

Una giornata come tante. Due chiacchiere in tranquillità, senza la tensione del campo. Supermario Balotelli all’Istituto Don Gnocchi di via Gozzadini, dove si organizzano corsi di formazione professionale per 65 ragazzi affetti da disabilità motoria, cognitiva e relazionale: "Cosa provo? Provo imbarazzo. Sto bene ma provo sempre grande imbarazzo quando decido di venire a far visita a questi ragazzi. Per via della loro diversità? Mannò, proprio io che provo imbarazzo per la diversità sarebbe il colmo".

Il giovane e talentuoso dell'Inter aveva, dunque, intenzione di passare una giornata tranquilla, senza stress, ma una innocente e ingenua domanda di un ragazzino ha cambiato le carte in tavola: "scusa, ma tu a che squadra tieni?". "Io tengo al Milan - gli risponde Mario -. Perché non lo sapevi?". Una confessione clamorosa... Boato. Uno scossone che ha stravolto la scaletta. E mentre Mario si guardava attorno ridendo e non facendo più di tanto caso a quello che aveva detto, un ragazzino gli si è stretto vicino, chiedendogli: "Ma se sei milanista, perché giochi con l’Inter?". E Mario: "Per quest’anno gioco nell’Inter, il prossimo anno si vedrà". Ecco la seconda clamorosa confessione dell'attaccante. Un messaggio chiaro alla dirigenza o una goliardata da 18enne?

Una notizia che la sorella di Balotelli, Cristina, presente all'incontro, vuole contestualizzare. "Non so per chi tifi mio fratello, sarà lui a dirlo quando glielo chiederanno, se vorrà. Da bambino era milanista, ma non è un mistero - dice -. Con Mario non si sa mai quando scherza o fa sul serio. Di certo ieri ha voluto fare una battuta ad effetto per attirare l'attenzione dei ragazzi, visto che all'inizio c'era un po' di imbarazzo, di timidezza da entrambe le parti. E dicendo 'sono milanista' ha scatenato prima incredulità, poi un'ondata di entusiasmo, ma non solo tra quelli tifosi del Milan. Li ha fatti ridere e ha riso anche lui moltissimo. Così non si è risolto tutto in fotografie ed autografi". Cristina Balotelli sottolinea che il fratello "ha passato due ore con dei ragazzi disabili, intrattenendoli: non è una cosa da tutti. Non voglio che il valore di quello che ha fatto si perda nella polemica del tifo". Quanto all'altra frase destinata a far discutere ("Per quest'anno gioco nell'Inter"), la sorella di Super Mario dice: "Secondo me voleva dire che per il futuro non ha certezze. Per quest'anno è all'Inter e so che è contento di starci".