Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 novembre 2009

Ronaldinho: gioco nel mio ruolo. Leonardo: che emozioni!

print-icon
ron

Ronaldinho continua a migliorare e a segnare, con il Cagliari è andato in gol su rigore

Il tecnico: normale prendere dei rischi. E l'asso brasiliano si toglie qualche sassolino dalla scarpa e spiega il motivo del suo rendimento in crescita: "Non devo adattarmi a un ruolo a cui sono abituato". GUARDA I GOL DEL MILAN SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL MILAN

GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

Una vittoria per rispondere all'Inter e per candidarsi come squadra all'inseguimento della capolista. Ronaldinho è concentrato sul Milan e vuole pensare solo alla sua squadra: "Pensiamo a noi, l'Inter è una squadra fortissima, ci sono tanti punti di differenza. Pensiamo a fare bene, a mantenere i piedi per terra, per continuare a lavorare bene - ha spiegato - Adesso, avremo un'altra grande partità".

Anche con il Cagliari Ronaldinho ha mostrato di essere molto reattivo: "Ho avuto due settimane per lavorare bene, mi sento benissimo fisicamente, gioco in un ruolo nel quale sono abituato a giocare, ho giocato tanti anni in questo ruolo a Barcellona. Posso anche giocare mezza punta, posso fare l'attaccante, ma in questo ruolo mi trovo bene, e non ho bisogno di tempo per adattarmi".

Gattuso ha chiesto di essere ceduto ma il brasiliano è sicuro che Ringhi resterà: "Rino per me è un grande amico, come un fratello, come lo chiamo io. Mi aspetto che lui rimanga qui, che finisca la sua carriera qui. Lui è la faccia del Milan, lo spirito del Milan. Non ci sono parole per dire quello che lui rappresenta per il Milan".

Leonardo felice ed emozionato - Il Milan a trazione Anteriore continua a vincere, anche se oggi il Cagliari ha messo in difficoltà la difesa rossonera. A dovere fare i conti con le due facce della medaglia è Leonardo, che si dice "felice per le grandissime emozioni di oggi, e a fine partita ho anche la voce...". "Hanno segnato tutti e quattro gli attaccanti - spiega il tecnico nelle interviste televisive del dopogara -, è una cosa positiva, non solo per i gol ma anche per la partecipazione alla fase offensiva. D'altro canto, abbiamo avuto qualche difficoltà a difendere, a coprire, ma questo ci sta. La squadra ha anche imparato a soffrire, abbiamo ribaltato il risultato velocemente, e di questo sono contento. Il Cagliari vinceva da quattro partite e non prendeva gol da tre. Se giochi in un certo modo corri dei rischi, ma i rischi ci sono anche per gli avversari. E' sempre una specie di gioco a scacchi, e oggi è venuta fuori una partita straordinaria". A Leonardo è piaciuto molto il gol di Pato: "E' stato meraviglioso, non solo per il gran tiro ma anche per l'azione, sul corto, contro una difesa schierata in un momento molto difficile della partita". Elogi anche a Ronaldinho: "Sta giocando molto bene per tanti motivi, anche per la posizione che ha in campo. L'equilibrio in fase offensiva lo fa rendere al meglio. Sul piano della disciplina fa tutte le cose che sono richieste e questo è molto bello da vedere".