Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 novembre 2009

Moratti difende Maicon: "Non mi aspetto la squalifica"

print-icon
ros

Cartellino rosso con equivoco per Maicon secondo Massimo Moratti (foto ap)

Il patron nerazzurro scagiona il brasiliano espulso nel corso di Bologna-Inter: "Mi dicono che lui sostiene di non aver mai detto assolutamente una parolaccia o due parolacce al guardalinee, ma di aver discusso, è stato solo un equivoco". I GOL DELL'INTER

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELL'INTER 

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER


Maicon nel finale di Bologna-Inter è stato espulso per un "equivoco" e per questo il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, pur affermando di non sapere cosa sia accaduto tra il giocatore ed un guardalinee si aspetta che il giudice sportivo non sanzioni con squalifiche "antipatiche" al difensore brasiliano. "Cosa è successo? Non lo so, non ero lì", ha detto Moratti a TeleLombardia, "mi dicono, però, che lui sostiene di non aver mai detto assolutamente una parolaccia o due parolacce al guardalinee, ma di aver discusso".

Secondo Moratti "c'è stato proprio un misunderstanding e il fatto che, da questo equivoco, venga fuori una squalifica è antipatico". Interrogato sull'entità della squalifica che il giudice dovrebbe infliggere al giocatore, Moratti ha risposto andando oltre il semplice auspicio: "Io mi aspetto non gli diano niente", ha affermato il patron del club campione d'Italia.