Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 novembre 2009

Gattuso vede Galliani: a gennaio si decide. Sondaggio-web

print-icon
spo

Gattuso ha visto Galliani: mezz'ora di incontro, a gennaio la risposta sul suo futuro

Ringhio, il guerriero che da 11 anni corre in mezzo al centrocampo rossonero, ha visto l'ad del Milan per parlare del suo futuro. Ma prima, con un sondaggio, ha chiamato a giudizio i suoi tifosi: restare o andar via? GUARDA TUTTI I GOL DEL MILAN

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL MILAN

TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

E' durato circa mezz'ora l'incontro tra Rino Gattuso e l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani che si è concluso poco dopo le 18 nella sede rossenera di via Turati. Secondo quanto si è appreso, il clima è stato cordiale e sereno e i due si sono dati appuntamento a gennaio per decidere il da farsi. Gattuso si è presentato da solo, senza il suo procuratore, ha ribadito di voler attendere ancora 5-6 partite per decidere il suo futuro, che potrebbe anche non essere lontano dal Milan.

Lui, la bandiera del Milan, ha intanto chiamato a giudizio i suoi tifosi. Il suo popolo. Perché lui è Gattuso. Un guerriero che da 11 anni corre in mezzo al centrocampo rossonero . Per un protagonista in serie A, Champions e campione del mondo in maglia azzurra la panchina è troppo scomoda. Le scarpe slacciate per 90 minuti, la maglietta asciutta. Niente più incazzature - come direbbe lui, ma le partite come in salotto. Solo da spettatore.

Il giorno dopo, il giudizio è arrivato. Attraverso il nostro sondaggio. I tifosi rossoneri hanno votato. Usando il pollice - sul telecomando, con il cellulare e sulla tastiera del pc - e girando il pollice. Gattuso ha bisogno di giocare, si. Ma non nel Milan. Ci vuole una nuova avventura. Magari un ritorno oltremanica. Non nelle highlands scozzesi, ma nella City. City intesa come Londra al Chelsea dell'amico Carletto,che per la Coppa d'Africa rischia di perdere metà squadra. O al City inteso come Manchester. La squadra di proprietà  degli emiri che prova a diventare grande. Con i grandi giocatori. Grandi come Gattuso. Che adesso, visto il sondaggio, ci dovrà proprio pensare a nuove battaglie. Sempre in mezzo al campo.  Ma non a San Siro.

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT