Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 dicembre 2009

Prandelli: ''Era una Fiorentina in emergenza''

print-icon
16_

La Fiorentina ha perso 2-1 contro il Chievo (foto Lp)

Il tecnico dei viola dopo il ko di Verona: "I meriti del Chievo? Hanno pressato e raddoppiato per 90'. I nostri demeriti? In queste settimane abbiamo chiesto tanti sacrifici a qualcuno e siamo stati sempre in emergenza. Non potevamo chiedere di più''

"I meriti del Chievo? Hanno per tutti i 90' pressato e raddoppiato. I nostri demeriti? In queste settimane abbiamo chiesto tanti sacrifici a qualcuno e siamo stati sempre in emergenza. Non potevamo chiedere di più''. Così Cesare Prandelli, intervistato da Sky, sulla sconfitta della sua Fiorentina con il Chievo.

"Facciamo fatica a recuperare qualche ragazzo - dice ancora il tecnico dei viola -. In Champions pendiamo tantissimo non solo a livello fisico ma anche a livello nervoso, ma è un'esperienza talmente affascinante che è giusto dare più del 100%. Vogliamo, nonostante tutte le difficoltà andare avanti in questa esperienza". Il problema odierno della Fiorentina, secondo il suo allenatore, era che "oggi eravamo in grandissima emergenza, ma questa squadra deve lavorare e non ci aggrappiamno a nulla. E poi ci sono sconfitte e sconfitte. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo da anni. Niente scuse, poi a fine anno analizzeremo per bene la stagione".

Ma il terreno del Bentegodi ai limiti della praticabilità ha penalizzato la Fiorentina, che veniva dalla grande vittoria di Liverpool, sul manto erboso perfetto di Anfield? "Non è problema del palcoscenico, del campo erboso perfetto di Liverpool e di questo di oggi quasi impraticabile - risponde Prandelli - E' l'adattamento che bisogna avere alle necessità. Oggi dovevamo fare una partita determinata e aggressiva e da questo punto di vista dobbiamo migliorare molto".

COMMENTA NEI FORUM DELLA FIORENTINA


GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA FIORENTINA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT