Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 dicembre 2009

Calciopoli, tre anni a Giraudo. Condannato anche Lanese

print-icon
gir

Tre anni di reclusione per Antonio Giraudo: è la sentenza pronunciata dal giudice per le indagini preliminari nell'ambito del processo su Calciopoli (Foto LP)

E' questa la sentenza del Gup per l'ex dirigente della Juventus nell'ambito del processo sullo scandalo che sconvolse il calcio italiano. Due anni all'ex presidente dell'Aia e all'ex arbitro Dondarini. Colpevole anche Pieri. Assolti gli altri. IL VIDEO

GUARDA I GOL DELLA JUVE SU SKY.it

GUARDA I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS

Tre anni di reclusione per Antonio Giraudo: è la sentenza pronunciata oggi dal giudice per le indagini preliminari, Eduardo De Gregorio, nell'ambito del procedimento nei confronti degli imputati di Calciopoli che hanno scelto il rito abbreviato. L'accusa aveva chiesto, per l'ex dirigente della Juventus, cinque anni.

Il gupo, che ha condannato l'ex dirigente della Juventus ha inoltre inflitto due anni di reclusione ciascuno all'ex presidente dell'Aia, Tullio Lanese e all'ex arbitro Paolo Dondarini mentre due anni e quattro mesi è la condanna per l'ex arbitro Tiziano Pieri. Giraudo, Pieri e Lanese sono stati condannati per frode sportiva e partecipazione ad associazione per delinquere mentre Dondarini solo per il reato di frode. Tutti gli altri imputati sono stati assolti.

Nella sentenza emessa il Giudice ha inoltre disposto per l'ex ad della Juve, Antonio Giraudo e gli ex arbitri Tiziano Pieri e Paolo Dondarini come pena accessoria il divieto per tre anni di accedere nei luoghi dove si svolgono competizioni sportive o si accettano scommesse e l'interdizione dagli uffici direttivi di società sportive.