Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 dicembre 2009

Panchina o tribuna? Meglio giocarla da calciatore

print-icon
con

Antonio Conte ha seguito l'Atalanta dalla tribuna

Antonio Conte commenta la partita dell'Atalanta, che ha seguito dalla tribuna a causa della squalifica. "Certe partite però mi piacerebbe giocarle, da calciatore". E sul campionato: "Stagione difficile, ma siamo sulla strada giusta". TUTTI I GOL SU SKY.it

GUARDA TUTTI I GOL DELL'ATALANTA

COMMENTA NEL FORUM DELL'ATALANTA

"Sicuramente è stata una domenica importante, sotto tanti aspetti. Abbiamo giocato contro una squadra più attrezzata, siano riusciti in un momento non felicissimo a fare una bella prestazione e a pareggiare una gara che si era messa in salita".

Così Antonio Conte, tecnico dell'Atalanta, il giorno dopo l'1-1 tra la sua Atalanta e la capolista Inter. "Il merito va ai miei ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine. Non è stata una settimana felicissima, ma i ragazzi hanno lavorato bene, hanno voluto dare una risposta all'ambiente, e alla fine sono stati premiati.
Si allena meglio dalla tribuna? Meglio dalla panchina - spiega Conte che, squalificato, ha seguito dalla tribuna la gara
contro i nerazzurri di Mourinho - ma meglio ancora giocarla da calciatore.

Da allenatore la vivi in modo molto intenso, molto più passionale. Tiribocchi è stato bravo a fare il gol del pareggio, bravo poi Coppola a salvare il risultato. Mi sarei arrabbiato se avessimo perso. L'espulsione di Sneijder? Ci sta punto e basta, inutile entrare in polemiche".

Conte analizza poi il rendimento dell'Atalanta in campionato. "La stagione non è partita sotto una buona stella. Un campionato difficile. Ci siamo accorti di questo, mi auguro che la strada intrapresa sia quella giusta, stiamo lavorando tanto e alla fine sono certo che pagherà".

Da ex centrocampista della Juventus, Conte non vuole commentare il difficile momento del club bianconero, tra campionato e Coppa. "Sono momenti, li ha passati il Milan ad inizio anno. Quanto prima si risolleverà. Non c'è da fasciarsi la testa. Noi dobbiamo lavorare per toglierci dalla zona difficile della classifica. Per come stiamo lavorando, siamo sicuri che ne usciremo presto. L'Inter è squadra da battere? Ha dimostrato continuità rispetto alle altre. E' una squadra solida, difficilmente cade dove non deve cadere. Perde uno scontro diretto ma la vedo più continua delle altre, almeno per adesso. In questo momento merita il primo posto".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT