Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 dicembre 2009

Inter, ultima chiamata per Arnautovic. Se stecca va via

print-icon
mar

Arnautovic verso il debutto ufficiale con la maglia dell'Inter: mercoledì c'è la Coppa Italia

Mercoledì nerazzurri contro il Livorno in Coppa Italia. L'attaccante in prestito dal Twente verso il debutto ufficiale. Ma a gennaio i 9 mln necessari per riscattarlo potrebbero essere utilizzati per prendere Toni o Pandev. I GOL DELL'INTER SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER

di Alessandro Sugoni

I mercoledi senza Champions stanno diventando la sua vetrina. Stavolta per Marko Arnautovic, dopo le due amichevoli infrasettimanali giocate in Svizzera e Austria, potrebbe arrivare il debutto ufficiale con l'Inter. Una prima arrivata tardi e che per lui è già l'ultima possibilità di convincere Mourinho. Al momento sembra probabile che i nove milioni necessari per riscattarlo dal Twente, l'Inter a gennaio li dirotti altrove: su uno fra Toni, Pandev e Cavani, probabilmente. Resta poco tempo all'olandesino per far cambiare idea a Mourinho e Moratti.

Contro il Livorno in Coppa Italia, Arnautovic forse potrà contare sugli assist di Sneijder, che tanto con la Lazio non ci sarà, strascico dell'ingenuità, come l'ha definita Moratti, di Bergamo. Dove però non tutto è stato negativo. Molto positivo il rientro dal primo minuto di Cordoba. Da undici stagioni all'Inter: l'uomo giusto per provare a far capire quanto la squadra sia dalla parte di Mourinho, nervoso come non mai, ora anche sotto inchiesta della procura federale per l'aggressione a un giornalista del Corriere dello Sport. "Lui vuole sempre tenere la squadra concentrata - dice Cordoba - Per questo a volte sembra più arrabbiato di quello che è".

I prossimi quattro giorni saranno quelli che potranno far passare un Natale relativamente tranquillo. O riempire di inquietudini i prossimi mesi dell'Inter. Dopo il Livorno e prima della Lazio, ci sarà il sorteggio degli ottavi di Champions, l'obiettivo numero uno della stagione. "Sicuramente la Champions è quello che si cerca da un po' di tempo però è un desiderio - aggiunge il difensore - bisogna lottare molto per raggiungerlo".

Dopo i sorteggi tremendi degli ultimi due anni, tutti aspettano di sapere soltanto contro chi dovranno lottare a febbraio. Tutti meno uno: lui si accontenterebbe di esserci ancora.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT