Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 febbraio 2010

Keirisson rassicura i viola: "Il Carnevale solo in tv"

print-icon
kei

Il brasiliano Keirisson ammira Edmundo ma spera di diventare il nuovo Romario (foto da violachannel.tv)

Il nuovo acquisto della Fiorentina è stato "Scarpa d'oro" in Brasile. Corvino lo seguiva da tempo, se l'è assicurato trattando con il Benfica, di cui Rui Costa è ds. "Il mio nome? In onore di Jim Morrison. Ma il mio idolo è Romario". TUTTI I GOL SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

ENTRA NEI FORUM DELLA FIORENTINA


"In genere presento i nuovi acquisti, ma stavolta faccio un'eccezione, per Martin Jorgensen: lo saluto con un caloroso abbraccio da parte mia, della proprietà e di tutta la Fiorentina. Auguri per la sua carriera, perché possano esserci nuovi trionfi, e per tutta la sua vita in generale".
Con queste parole il ds Corvino ha voluto aprire la conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Keirisson, "un attaccante di 21 anni, e in Italia chi ha quest'età è considerato un giovane. Negli altri paesi, invece, ragazzi così hanno alle spalle diversi campionati professionistici".

Grazie Rui
- "Keirrison lo conosco da anni" - ha continuato il ds viola. "Nel 2009 ha giocato nel Coritiba da titolare, realizzando 41 gol e vincendo la scarpa d'oro brasiliana. Nel Palmeiras, 35 partite e 25 gol. ora spero che dimostri da noi quello che aveva già fatto vedere in Brasile. Per questo ho portato avanti una trattativa complessa per portalo qui.
I viola hanno trattato infatti con il Barcellona, proprietario del cartellino, e con il Benfica, società in cui il giocatore era in prestito, attraverso il ds Rui Costa, amore mai dimenticato dai tifosi fiorentini.

Passione Jim Morrison - Queste invece le prime parole di Keirisson: "Sono molto contento di essere arrivato in un grande club, farò di tutto per prendere il ritmo e mettermi quanto prima a disposizione dell'allenatore. Mi sono allenato fino a sabato con il Benfica, e da domani voglio essere pronto per Prandelli. Sono orgoglioso di essere arrivato in Italia, spero di fare bene: seguo questo campionato da quando sono piccolo. Il mio nome? Mio fratello si chiama Kimarrison, poi sono arrivato io: è vero sono nomi in onore di Jim Morrison, di cui mio padre era un grande appassionato. La mia posizione è quella di prima punta, posso fare anche la seconda, ma il mio ruolo preferito è il centravanti.

Carnevale, no grazie - Edmundo, Dunga, grandi brasiliani sono stati qui: è un onore sapere che nella storia di questo club ci sono campioni brasiliani come loro. Ho parlato con Pato, mi ha detto che quello italiano è il campionato che ti insegna di più. Il mio idolo è Romario, l'ho sempre ammirato, fin da ragazzo. Conosco Inzaghi e mi piace moltissimo, ma ho le mie caratteristiche e spero di dimostrarle qui. Il numero 39? Perchè il 3 (dicembre) è il mio compleanno, e il 9 perchè èsempre stato il mio numero di maglia. Il carnevale? Lo guarderò solo in TV".