Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 luglio 2010

Ranieri alza l'asticella: "Noi non ci poniamo limiti"

print-icon
cla

L'allenatore della Roma Claudio Ranieri

L'allenatore della Roma indica con ottimismo gli obiettivi per la prossima stagione: "Abbiamo tre competizioni più la Supercoppa, dobbiamo fare il massimo". La squadra è partita per il ritiro di Riscone di Brunico

"Abbiamo tre competizioni più la Supercoppa, dobbiamo fare il massimo. Non sono abituato a pormi limiti". Claudio Ranieri, in procinto di partire con la sua Roma per il ritiro di Riscone di Brunico, indica l'obiettivo della prossima stagione. "Non voglio illudere nessuno, ma puntiamo a ottenere il massimo - assicura il tecnico giallorosso - e vogliamo regalare ai nostri tifosi grandi emozioni. Lotteremo per fare in modo di confermare quello che abbiamo fatto l'anno scorso". Senza porre limiti, appunto, nella corsa a campionato, Supercoppa, Champions e Coppa Italia: "Tutte le competizioni sono importanti. Non amo dare priorità a nessuna di queste manifestazioni".

Nel frattempo, volti allegri e abbronzati tra i giocatori della Roma, partiti poco dopo le 15:30 dall'aeroporto di Fiumicino per Riscone di Brunico, in  Alto Adige, per il ritiro di precampionato, durante il quale  sono previste tre amichevoli il 18, 24  e 27 luglio. Una Roma che è, peraltro, ripartita con i neo acquisti Adriano e Fabio Simplicio che giocheranno le prime partite in giallorosso nelle gare di precampionato in Alto Adige, e con la questione Burdisso che è ancora da definire. Al loro arrivo nello scalo romano i giocatori, guidati dall'allenatore Claudio Ranieri e dal direttore tecnico, Bruno Conti, sono stati accolti con entusiasmo da dipendenti aeroportuali e passeggeri incuriositi che, riconoscendoli, hanno chiesto loro di firmare autografi e posare per foto-ricordo.

I più richiesti? I nuovi acquisti: Adriano, barba incolta, apparso  leggermente più in forma di quando è arrivato a Roma dal  Brasile, che  ha trascorso tutto il tempo a chiacchierare con  Taddei, vicino a loro Fabio Simplicio e capitan Totti, a seguire Vucinic, Mexes, Pizarro e compagni

COMMENTA NEL FORUM DELLA ROMA