Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 agosto 2010

Si ferma Adriano. Ranieri: Burdisso non ce lo vogliono dare

print-icon
adr

Primo stop per Adriano. Il brasiliano si è fermato in allenamento

A pochi giorni dall'esordio in campionato con il Cesena, la Roma deve fare i conti con lo stop del brasiliano per un problema muscolare. Per l'argentino la Juve avrebbe offerto 8 milioni come i giallorossi. Il tecnico: "A noi l'Inter non vuole cederlo"

Il tabellone del calciomercato

Gioca a Fantascudetto


Guarda le probabili formazioni

A pochi giorni dall'esordio in campionato con il Cesena, il tecnico della Roma, Claudio Ranieri, deve fare i conti con lo stop di Adriano. "L'attaccante brasiliano ha interrotto l'allenamento verso il termine per una problematica muscolare", spiega il sito della Roma. Nelle prossime ore verranno  valutate le condizioni e, se necessario, il giocatore verrà sottoposto ad esami diagnostici. Lavoro differenziato per Julio Sergio, Pizarro e Totti.

Capitolo Burdisso - Un'offerta di 8 milioni di euro della Roma all'Inter per il cartellino di Nicolas Burdisso potrebbe non bastare per fare arrivare il difensore nella capitale. L'intromissione della Juventus e la volontà dell'Inter di non cedere l'argentino alla Roma, potrebbero portare il giocatore a Torino con la formula del prestito con diritto di riscatto. C'è grande amarezza da parte dei tifosi vicini alla Roma per l'atteggiamento del club nerazzurro. Nonostante la lunga trattativa fra Roma e Inter, l'offerta importante dei giallorossi e l'assenso del giocatore a vestire la maglia della Roma tutti i sostenitori, anche quelli che spesso seguono la squadra giallorossa dalla tribuna, potrebbero vederlo altrove. Anche il tecnico giallorosso Claudio Ranieri, parlando a margine delle celebrazioni per il cinquantenario delle Olimpiadi di Roma 1960, ha parlato della questione riguardante il difensore argentino: "Per Burdisso siamo in lotta, vediamo come va a finire ma a noi l'Inter non vuole darlo", le parole di Ranieri. E dire che proprio ieri il club nerazzurro e quello bianconero sono stati protagonisti di un duro botta e risposta. "Sono come i ladri di Pisa - scherza Ranieri - litigano di giorno e si mettono d'accordo la notte".

Campionato al via - Ma per la Roma sta anche per iniziare un campionato che per Claudio Ranieri "sarà bello e difficile". Il tecnico giallorosso parla ai microfoni di Sky Sport 24 del torneo di serie A che sta per cominciare e che vedrà la sua squadra impegnata sabato nell'anticipo con il Cesena. "Tutte le squadre si sono rinforzate, ma è bello ripartire alla guida della propria squadra del cuore, è un qualcosa di importante che ti senti dentro. Ci sono grosse squadre, noi siamo forti e vogliamo ricominciare, tocca a noi domenica dopo domenica", ha proseguito Ranieri. Dalla Spagna, ma anche dalla stampa inglese continuano ad arrivare dichiarazioni di Mourinho che spara su tutto e su tutti. "C'è un solo allenatore che ne dice di tutti i colori, gli altri restano tranquilli e rispettano tutti, ma lui vive di questo lasciamolo in pace". Una battuta anche sulla tessera del tifoso: "Si poteva parlare prima con le società e con i club dei tifosi, ho paura che la gente vada meno allo stadio".

Visite mediche per Castellini. Il difensore, ormai ex Parma, è sul punto di firmare con la Roma. Si è già sottoposto alle visite mediche di rito e nel pomeriggio firmerà il contratto con i giallorossi. "La Roma per me è una opportunità eccezionale - ha detto il giocatore come riportato da laroma24.it, lasciando il policlinico – è un'emozione devastante". Roma e Parma si sono accordati sul prestito per un anno.

Le novità della stagione 2010-2011, guarda l'album


Commenta nel forum della Roma