Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 agosto 2010

Nazionale: Cassano recupera, è arrivato a Coverciano

print-icon
cas

L'attaccante della Samp, bloccato ieri da una lombalgia acuta, si è unito al gruppo della Nazionale che a Coverciano prepara le prime due partite di qualificazione a Euro2012, contro Estonia e Far Oer. GUARDA VIDEO E ALBUM AZZURRO

Gioca a Fantascudetto

L'album della Nazionale

Antonio Cassano si è unito al gruppo della Nazionale che a Coverciano prepara le prime due partite di qualificazione a Euro2012, contro Estonia e Far Oer. L'attaccante della Samp, bloccato ieri da una lombalgia acuta, è arrivato stamattina poco prima delle 11 al Centro tecnico e ha subito parlato con il medico azzurro, prof. Castellacci, che con il ct Prandelli dovrà valutare condizioni e disponibilità dell'attaccante. Cassano, short e camicetta su un paio di scarpe da ginnastica, ha salutato il team-manager Gigi Riva e Prandelli, poi è entrato nello spogliatoio azzurro.

Oggi rimarrà a riposo, e il suo mal di schiena sarà curato con terapie mediche e fisioterapiche. "Rispetto a ieri sta sicuramente meglio - ha spiegato Castellacci - l'ipotesi che vada via è molto ma molto remota. Molto più concreta è l'ipotesi che recuperi. Lui è molto propositivo e io sono ottimista". Il medico ha spiegato che la protusione di scale dovrebbe essere nata da un movimento di torsione del busto da parte di Cassano.

"A quel che so, Cassano non ne aveva sofferto in precedenza, anche se spesso problemi del genere possono esserci pur essendo asintomatici. Piccole protusioni del genere possono limitare un giocatore, dipende da lui. Lo cureremo senza voler rischiare nulla per restituirlo a disposizione di Prandelli dovrà essere completamente guarito". Piccolo problema anche per Montolivo: il centrocampista oggi non si è allenato per un lieve risentimento agli adduttori, ma anche lui è recuperabile.

Guarda anche
Italia, qualificazioni a Euro 2012: i convocati
Scopri tutto il nuovo palinsesto di Sky Sport
L'album completo della stagione al via: le foto