Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 settembre 2010

Totti in campo per Sakineh. L'avvocato: un gesto importante

print-icon
spo

Sia Totti sia Rosella Sensi, presidente della Roma, hanno deposto mazzi di fiori sotto una gigantografia di Sakineh esposta sulla facciata del Campidoglio

L'adesione del capitano della Roma alla campagna internazionale per salvare dalla lapidazione la donna iraniana condannata per adulterio ha prodotto un grande eco in Iran. Il legale di Sakineh Mohammadi Ashtiani: ''E' molto importante, gliene sono grato''

Da Carla Bruni a Roberto Saviano: tutti per Sakineh

Iran, il volto della protesta: TUTTE LE FOTO


L'adesione del capitano della Roma, Francesco Totti, alla campagna internazionale lanciata da  AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL per salvare dalla lapidazione Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata per adulterio, "è molto importante, gliene sono grato". E' quanto afferma Javid Houtan Kian, avvocato di Sakineh, in un'intervista telefonica ad AKI. Dopo aver aderito alla campagna di AKI, sia Totti sia Rosella Sensi, presidente della Roma, hanno deposto mazzi di fiori sotto una gigantografia di Sakineh esposta sulla facciata del Campidoglio.

Il gesto ha prodotto una grande eco in Iran, dove Totti e la sua squadra di calcio sono molto seguiti. L'agenzia di stampa nazionale, l'Irna, ha annunciato che boicotterà per almeno un mese la squadra, evitando di pubblicare notizie sul suo conto. "E' stato un gesto importante - dice Houtan Kian - per questo esprimo a Totti il mio affetto, anche in qualità di tifoso della Roma".

"Speriamo nell'aiuto che ci arriva dall'estero - prosegue -  perché in Iran, tranne alcuni attivisti per i diritti umani, ci hanno lasciato tutti soli". "E' importante che la comunità internazionale,  oltre a sostenere Sakineh, sostenga anche la sua famiglia e me, perché siamo tutti sotto pressione - dice - Io ho subito minacce e  sono sotto il controllo degli agenti dell'intelligence, che pochi  giorni fa hanno fatto irruzione nel mio ufficio, sequestrando decine di fascicoli di miei clienti condannati a morte". "Spero che si mobilitino le istituzioni internazionali, che il Parlamento europeo si pronunci a sostegno di tutti noi", conclude. Una risoluzione degli  Eurodeputati sul caso di Sakineh è attesa per la prossima settimana.