Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 settembre 2010

Berlusconi: Ibra e Robinho? Nessuna mossa pre-elettorale

print-icon
ber

Silvio Berlusconi in tribuna a San Siro alla prima del Milan in campionato, accanto a lui Galliani, Ibra e Raiola (Getty)

Il presidente rossonero all'indomani della presentazione dei suoi due nuovi gioelli: "Discorsi che non hanno senso tanto è vero che alle elezioni andremo soltanto fra tre anni. Ho ritrovato l'amore per il Milan? L'ho sempre avuto". GUARDA FOTO E VIDEO

ALBUM: Il Milan –  Le novità della stagione 2010-2011
Fantascudetto

Commenta nel forum del Milan

Non c'è alcuna mossa pre-elettorale dietro agli acquisti di Ibrahimovic e Robinho da parte del Milan di Berlusconi. A precisarlo è lo stesso presidente in un'intervista alla Gazzetta dello Sport. "Discorsi che non hanno senso - dice Berlusconi - tanto è vero che alle elezioni andremo soltanto fra tre anni". "Non è vero che ho ritrovato l'amore per il Milan - aggiunge il patron rossonero - perché io l'ho sempre avuto. Negli ultimi due anni però non avevo condiviso il modo con cui la squadra era messa in campo, prima con Ancelotti e poi con Leonardo".

Alla domanda se non tema che un giorno Ibrahimovic possa lasciare il Milan, come già fatto con Inter e Barcellona, risponde: "No, perché al Milan c'è un ambiente ideale, sono convinto che starà con noi a lungo. Noi più forti dell'Inter? Questo lo lascio dire agli altri. Io so soltanto che puntiamo a essere protagonisti in Italia e in Europa, come sempre".

Questo infine il pensiero del numero uno del Milan riguardo alla possibilità di schierare in contemporaneoa Ibrahimovic, Pato, Ronaldinho e Robinho: "Sarà Allegri a decidere chi far giocare in base allo stato di forma e alla salute di tutti. Gli ho spiegato come la penso e lui sa che ho voluto allestire un Milan molto spettacolare - continua - capace di divertire, in cui tutti i migliori possono giocare insieme se stanno bene. Ma l'ultima parola - sottolinea Berlusconi - spetta a lui".

Poi il numero uno del club rossonero parla anche delle indiscrezioni di stampa che da qualche giorno avanzano l'ipotesi di un clamoroso arrivo all'Inter dell'ex milanista Kakà (oggi al Real Madrid): "Se Kakà passasse all'Inter lo applaudirei anche in nerazzurro, perché è sempre un gran giocatore". Alla domanda sul possibile arrivo dell'ex interista Balotelli (oggi al Manchester City) -che ieri dall'ospedale di Pavia, dove si è operato al ginocchio, ha rimarcato le sue simpatie rossonere - Berlusconi infine risponde netto: "Questo non mi risulta. Non ne ho mai sentito parlare".