Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 settembre 2010

"Arbitri di sinistra? Da Berlusconi una battuta infelice"

print-icon
spo

Il gol annullato a Pato al 7' del secondo tempo contro il Cesena

Il presidente dell'Aia, Marcello Nicchi, replica alle esternazioni del premier (e presidente del Milan) successive alla sconfitta dei rossoneri a Cesena: "Gli arbitri, come tutti, sono di destra e di sinistra". GUARDA LA MOVIOLA


Commenta nel forum del Milan

Guarda le pagelle di Cesena-Milan

Sfoglia la moviola di Mario Sconcerti


"L'uscita di Berlusconi sugli arbitri di sinistra la ritengo solo una battuta poco felice che comunque non intacca il lavoro che l'Associazione italiana arbitri sta portando avanti". Così il presidente dell'Aia, Marcello Nicchi, a margine della presentazione dei campionati italiani Allievi e Giovanissimi, ha risposto alle esternazioni del premier e presidente del Milan, Silvio Berlusconi successive alla sconfitta dei rossoneri a Cesena.

"Gli arbitri, come tutti, sono di destra e di sinistra - ha poi aggiunto Nicchi, io non ho mai avuto tessere di partito, ho solo quella dell'Aia. Il comunicato sul sito del Milan? Quando un club ricorda una normativa per noi è sempre un piacere".

Il presidente dell'Aia si è poi soffermato sull'operato degli arbitri nelle prime due giornate del campionato: "Gli arbitri sono stati quasi perfetti, ci sono invece stati degli errori da parte degli assistenti, ma nulla di così grave. Si e' trattato di centimetri, è una cosa fisiologica che fa parte dell'errore umano perche' noi non siamo macchine".

ALBUM: Serie A - Milan - Le novità della stagione 2010-2011
Il tabellone del calciomercato - Fantascudetto