Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 settembre 2010

Bisoli, quanti dubbi. "Non c'è Cassano? Non è un vantaggio"

print-icon
pie

La grinta di Bisoli: ma per l'incontro con la Samp ci sono tante incognite

L'allenatore del Cagliari in vista dell'incontro con la Sampdoria: "Lo sforzo di domenica è stato elevato. È difficile preparare bene la partita". Il fenomeno barese partirà dalla panchina: "Ma chi scenderà in campo al suo posto vorrà fare bene"

Gioca a Fantascudetto

Commenta nel forum del Cagliari

Di Carlo ha imposto lo stop a Cassano, anche Bisoli potrebbe chiedere a qualcuno dei suoi di fermarsi o di iniziare dalla panchina il match contro la Sampdoria. Dubbi confermati al termine dell'ultimo allenamento. "Devo valutare le condizioni dei miei giocatori, specie di quelli impiegati domenica, che hanno compiuto un notevole sforzo fisico. Sono ancora più dubbioso del solito". Un doppio impegno ravvicinato che ha stravolto i piani dell'allenatore: "Mi dispiace - ha continuato il mister - perché a me piace preparare la partita con cura. Invece stavolta ho avuto soltanto oggi e avrò domani mattina".

Cassano fermo ai box? Bisoli fa finta di nulla. "Un grandissimo giocatore - dice - ma stiamo preparando la partita a prescindere dalla sua presenza. Non so dire se sarà un vantaggio perché chi andrà in campo darà il massimo per non farlo rimpiangere". Un Cagliari che pensa a se stesso e non agli altri, secondo i piani del tecnico. E che vuole continuare a fare punti come nelle precedenti tre partite: una vittoria e due pareggi. Poche incertezze nella difesa che per il momento ha subito un solo gol, quello del provvisorio pareggio di De Rossi contro la Roma. Stanchi o no i quattro che sono partiti dall'inizio con il Bari, Pisano e Agostini sulle fasce e il tandem Canini-Astori in mezzo, partiranno titolari anche con la Samp. Punti interrogativi invece dalla linea di meta campo in poi. Nainngolan, il vice Conti, è forse l'unico ad avere la certezza di cominciare da titolare. Ottime probabilità per Biondini, mentre il ballottaggio è tra Lazzari e Pinardi. In avanti sicuro dovrebbe essere solo Matri, mentre rimane il dubbio tra Acquafresca e Nenè, 45 minuti a testa nella gara di domenica con il Bari. Nelle ultime due gare Bisoli è sempre partito con il bomber ex Genoa.