Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 settembre 2010

Reja prepara la Lazio: due punte contro il Chievo

print-icon
laz

La Lazio pronta alla sfida della quinta giornata contro il Chievo (foto Getty)

Il tecnico biancoceleste, dopo la prova di maturità contro il Milan, guarda alla sfida di domenica contro i veronesi al "Bentegodi". Inamovibile Hernanes sulla trequarti, potrebbe esserci qualche novità a centrocampo (Matuzalem e Bresciano)

Guarda l'album della Serie A

Gioca a Fantascudetto

Pronta a seguire l'aquila e a spiccare finalmente il volo, dopo una stagione, quella passata, da dimenticare. Il tempo passa e le certezze in casa Lazio aumentano. La reazione al vantaggio del Milan, mercoledì sera, è stata l'ennesima  prova di carattere di una squadra che ha imparato a soffrire ed a sfruttare le sue armi. Era accaduto già a Firenze pochi giorni prima, la replica è arrivata all'Olimpico contro i rossoneri. Due banchi di prova importanti superati a pieni voti, che lasciano forte la sensazione che il processo di crescita mentale è ormai pienamente avviato.

"E' stata una prova di maturità", hanno detto in coro i giocatori. Sì, perché questa Lazio si piace, ma non si compiace. La squadra di Reja continua a mostrare una doppia natura: grintosa ed umile quando è il momento di stringere  i denti, bella e talentuosa quando assume piena consapevolezza delle proprie risorse. In particolare delle qualità dei suoi tenori offensivi: da Hernanes a Floccari, passando per Mauri, Rocchi e Zarate, senza dimenticare Foggia. C'è spazio per tutti, basta attendere con pazienza e fiducia le mosse dello stratega Reja.

Ma a far sorridere il tecnico c'è soprattutto Hernanes. Quello che ha impressionato nella partita di mercoledi è stata la sua capacità di caricarsi la squadra sulle spalle. I compagni cominciano a fidarsi ciecamente di lui: un riconoscimento al talento di questo giocatore che ha preso la Lazio per mano ed ora la vuole guidare verso traguardi ed obiettivi importanti. Se anche Zarate dovesse ritrovare la vena dei tempi migliori, la Lazio farebbe il definitivo salto di qualità.

Intanto a Formello, dove l'aquila è stata ancora protagonista lasciandosi fotografare insieme ai tifosi, Reja ha cominciato a lavorare sulla partita di Verona. L'impressione è che la sua Lazio camaleontica possa tornare ad utilizzare le due punte contro il Chievo. Il modulo del club veronese, il 4-3-1-2, potrebbe spingere il tecnico a osare qualcosa di più e a schierare un modulo speculare.

Se l'ipotesi dovesse prendere corpo, Rocchi e Zarate sarebbero in ballottaggio per un posto al fianco di Floccari. Inamovibile Hernanes sulla trequarti, potrebbe esserci qualche novità a centrocampo (Matuzalem e Bresciano). In difesa potrebbe toccare ancora al giovane Cavanda sulla fascia destra: Lichtsteiner ha abbandonato anticipatamente la seduta dopo aver rimediato una botta alla caviglia. Stendardo potrebbe invece concedere un turno di riposo a uno fra Dias e Biava.

Guarda anche:
Lazio, continua il sondaggio per trovare un nome all'aquila

Commenta nel forum della Lazio